Tempo di lettura: 1 Minuti

L’Italia a cui non hai fatto caso: Venezia è deserta ma è più bella che mai!

L’Italia a cui non hai fatto caso: Venezia è deserta ma è più bella che mai!

L’Italia a cui non hai fatto caso vi porta a Venezia, che ora è vuota ma è bella come non mai! Sono tempi difficili questi, perché non approfittarne p

Asti, Amuchina spostati
Scuola a testa in giù: gli studenti rivogliono i banchi, i prof no
Buoni propositi e idee per la riapertura delle scuole: ce la faremo?

L’Italia a cui non hai fatto caso vi porta a Venezia, che ora è vuota ma è bella come non mai! Sono tempi difficili questi, perché non approfittarne per riscoprire la nostra bellissima Italia?!

Ogni settimana sono solita raccontarvi dei miei viaggi in giro per il modo, delle mie mete strane e dei luoghi inaspettati. D’ora in poi, però, almeno per un po’ di tempo, vi racconterò di quanto è bella l’Italia! “L’Italia a cui non hai fatto caso” vuole essere una nuova rubrica, qui su FacceCaso, che vi faccia venire voglia di esplorare il nostro Paese che – diciamocelo – è senza alcun dubbio il più bello del mondo!

Campo S. Tomà – Venezia

Sono tempi difficili questi, noi cittadini e cittadine italiani/e stiamo, per la prima volta nella nostra vita, affrontando un’emergenza sanitaria come questa. Inevitabilmente le conseguenze negative di tutto ciò sono tante e saranno tante, ma non ho dubbi che sapremo ritirarci su, come sempre. In questa nuova rubrica intitolata “l’Italia a cui non hai fatto caso” voglio ispirare i vostri viaggi, le vostre fughe nei weekend, e le vostre vacanze in Italia. Non ci dobbiamo fermare ora, e se possiamo perché non contribuire a dare una mano al nostro bel Paese? Soprattutto al settore del turismo, che è tra i più colpiti da questa crisi.
E poi se guardiamo la realtà in faccia, andare fuori diventa ogni giorno più complicato: ci stanno chiudendo le frontiere praticamente dappertutto… Ma con tutta la bellezza che abbiamo qui, possiamo benissimo rinunciare ai viaggi all’estero per un po’.

Ponte dell’Accademia – Venezia

Nota bene!

N.B.: Vi parlerò di viaggi e di cose belle da fare, ovviamente tutto ciò deve avvenire con la massima osservazione delle direttive del Ministero della Salute. Dunque, i soggetti più a rischio è bene che rimangano protetti, è bene evitare luoghi affollati, mantenere le distanze di sicurezza tra le persone. Importantissimo tenere sempre sotto controllo le nuove direttive controllando il sito ufficiale del Ministero.

Tutti a Venezia a bere lo spritz!

Ve lo dico da veneziana: Venezia non è mai stata così bella! La situazione è triste se non drammatica, Venezia vuota non è un bene per nessuno qui, ma immaginate di poter godere di una Venezia tutta per voi?! Nemmeno nei film!
Ebbene sì, cari amici e care amiche questo è il momento per visitare Venezia, per perdersi tra le sue calli e per osservare le grandi meraviglie che la città offre: con tutta la calma del mondo, in tutta tranquillità e circondati dal silenzio.

E poi, mettiamoci anche la ciliegina sulla torta: non vi capiterà mai più di potervi sedere in uno di quei meravigliosi bar in Piazza San Marco e bervi uno spritz gratis! Eh sì, avete capito bene: per tutto il mese di marzo i bar della piazza, dalle 17 alle 20, offriranno il secondo giro di spritz a tutti i clienti. Ovviamente tutto nel rispetto delle distanze di sicurezza e delle norme igieniche che dobbiamo seguire. Questa iniziativa promossa dall’Associazione Piazza San Marco accompagnata dallo slogan “Piazza San Marco siete voi, l’aperitivo lo offriamo noi!” e dall’hashtag #unitipervenezia è finalizzata a far ripartire la città che in questi giorni sta soffrendo molto!

Caffè Florian – Piazza San Marco

Io ovviamente non mi sono persa questa occasione unica di stare seduta al Florian di Venezia a gustare un ottimo spritz ammirando Piazza San Marco!

Caffè Florian – Piazza San Marco

I miei consigli

Su Venezia potrei dilungarmi a scrivere un romanzo sulle cose da fare, sia perché la conosco bene sia perché effettivamente la lista sarebbe infinita. Quindi non vi darò consigli su sulle attrazioni culturali e artistiche che potete trovare scritte in ogni sito o guida turistica. Qui sotto vi propongo una breve lista delle mie cose preferite da fare a Venezia!

– Svegliarsi presto e sedersi a fare colazione sui tavolini all’aperto in uno dei meravigliosi campi (le piazzette) della città;
– In una giornata di sole fare una passeggiata lungo tutta la Fondamenta delle Zattere con tappa obbligatoria allo Squero dove si costruiscono le gondole;
– Fare un salto alla Libreria Acqua Alta, un luogo magico!
– Visitare Piazza San Marco di sera tardi/notte, quando non c’è nessuno e potrete godervi uno spettacolo unico nella vostra vita;
– Prendere il “Traghetto di San Tomà”: sarà come prendere una gondola, anche se solo per pochi minuti, e per soli 2 euro;

Traghetto di San Tomà

– Pranzare come veri veneziani alla Rosticceria San Bartolomeo;
– Infine, perdersi tra le calli è in assoluto la cosa che preferisco: per scoprire la vera Venezia, quella non turistica, quella che nemmeno io conosco!

Non può mancare un “Bacaro tour”

Per completare al meglio la vostra esperienza veneziana c’è una cosa che non può mancare per nessuna ragione al mondo: il Bacaro tour. Vi sto parlando dell’attività, se così si può chiamare, più tipica, autentica, buona e divertente che Venezia può offrire.

Spritz e cicchetti

Dovete sapere che a Venezia i piccoli bar tipici di chiamano “bacari” e ce ne sono davvero tanti, basta saperli riconoscere. Fare un Bacaro tour siginifica esplorare tutta l’Isola passando di bacaro in bacaro: in ogni bacaro dovrete sorseggiare un’ombra e mangiare un cicchetto. Che significa? Un’ombra sarebbe un piccolo bicchiere di vino, bianco o rosso, che costa molto poco, un euro o due. Un cicchetto, invece, è un piccolo stuzzichino, lo stesso concetto delle tapas, ma a Venezia sono realizzati con tanta fantasia e prodotti tipici eccezionali.

Qui sotto la lista dei miei bacari preferiti:
– Cà D’Oro alla Vededova
– Al Bottegon
– Aciugheta
– Il Paradiso Perduto

Spero in queste poche righe di avervi messo voglia di riscoprire la nostra Italia, e soprattutto la magica Venezia! Se avete bisogno di atri consigli per il vostro viaggio non esitate a contattarmi!

Per un altro articolo della rubrica “L’Italia a cui non hai fatto caso” puoi leggere quello su Arezzo, o aspettare la meta che vi racconterò settimana prossima!

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 2
  • comment-avatar
    Pier Andrea 2 mesi

    E verissimo, questo era PRIMA del grande blocco in casa, adesso sono aperti solo i negozi di alimentari, e i supermarket, e neanche tutti, e son rimasti solo i veneziani e noi che ci andiamo a lavorare : giovedì da Campo San Luca al vaporetto di San Zaccaria, passando per la Piazza ho incrociato 6 = SEI persone ! Buon proseguimento.

    • comment-avatar

      Esattamente Pier Andrea, questo articolo è stato scritto proprio qualche giorno prima del grande blocco. Speriamo di tornare presto alla normalità! Buon proseguimento 🙂

  • DISQUS: 0