Tempo di lettura: 1 Minuti

MSNR : intervista al gruppo trap Massuoneria

MSNR : intervista al gruppo trap Massuoneria

Due chiacchiere con gli MSNR, un nuovo progetto trap sulla scena che riesce a differenziarsi dal filone attuale. Gli MSNR ( abbreviazione di Massuone

Open day Sapienza: la mia esperienza da ripetere
In viaggio con AIESEC: il Brasile di Sara
Cagliari, l’Università va in carcere con tre tesi “illegali”

Due chiacchiere con gli MSNR, un nuovo progetto trap sulla scena che riesce a differenziarsi dal filone attuale.

Gli MSNR ( abbreviazione di Massuoneria) sono un gruppo trap diverso dalla scena attuale. Dopo l’esordio con il singolo TRP MLTZ (Trap militanza) su youtube ed ora su tutte le piattaforme streaming, gli MSNR si presentano con ottime possibilità di riscontri positivi per gli anni avvenire. Un sound contemporaneo che fa da ponte con il rap e le tematiche che passano dall’immigrazione e integrazione, fino alla vita nella periferia. Abbiamo fatto due chiacchiere con loro per scoprire altre particolarità di questo nuovissimo progetto e come hanno intenzione di proseguire la loro strada.

Vi chiamate MSNR che sta per Massuoneria, da cosa deriva la scelta del nome?
Deriva da Massoneria + Suoneria. La prima perché vorremmo tenere le nostre identità private, la seconda perché facciamo musica che necessariamente deve suonare bene quando riprodotta da dispositivi di telefonia mobile.

Come vi siete conosciuti e come è nato il gruppo?
Ci siamo conosciuti tramite amici comuni. Ci conoscevamo da prima di fondare MSNR.

In una frase del vostro manifesto scrivete: “MSNR non è un progetto artistico, non è ambizione personale, non è politica”. Qual è allora il vostro obiettivo?
Direi tra esperimento sociale ed attività del tempo libero.

Di cosa parla il vostro singolo d’esordio TRP MLTZ?
Non parla. Parlano le persone, e noi in questo caso parliamo di accoglienza accennando a vari aspetti. Un tema centrale può essere la fame di riscatto sociale e economico che può spingersi fino a ricalcare le ambizioni vacue dei nostri stessi giovani italiani.

Da cosa nasce il vostro hashtag #nofake?
Sta a significare che ciò che trattiamo nei nostri testi lo abbiamo esperito in prima persona.

Quali saranno i vostri prossimi passi?
Per il futuro abbiamo intenzione di non appiattirci sul tema immigrazione. Al momento abbiamo potenzialmente altri 2 singoli pronti e stiamo lavorando per un full length. Ci piacerebbe in futuro portare MSNR dal vivo e abbiamo diverse idee al riguardo.

#FacceCaso

Di Dario Argenziano

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0