Tempo di lettura: 3 Minuti

Fantacalcio per il sociale: i giovany donano il montepremi!

Fantacalcio per il sociale: i giovany donano il montepremi!

Un gruppo di ragazzi abruzzesi, appassionati di Fantacalcio, ha deciso di donare il montepremi della loro lega agli ospedali della regione. Un inizia

Caos in Abruzzo per il concorso scuola
La Scuola si rialza dalle macerie
Atri: mani contro il Ministro Salvini

Un gruppo di ragazzi abruzzesi, appassionati di Fantacalcio, ha deciso di donare il montepremi della loro lega agli ospedali della regione.

Un iniziativa che vale sicuramente un +3. A Tagliacozzo, in provincia dell’Aquila, un gruppo di ragazzi, appassionati giocatori del Fantacalcio, hanno deciso di donare il montepremi della loro lega alle strutture ospedaliere dell’Abruzzo.Uno di loro, purtroppo, è ricoverato per una polmonite all’ospedale di Chieti e la sua situazione ha smosso gli animi dei suoi fantavversari.

Proprio il giovane, finito in terapia intensiva, si è appellato agli altri, invitandoli a restare a casa e a seguire le indicazioni delle autorità. Testimone in prima persona dell’immane lavoro che i medici e gli infermieri sono chiamati a svolgere in questi giorni.

Lui combatte da mesi contro una malattia respiratoria. Non c’entra il Coronavirus. Ma ha visto con i suoi occhi i danni e l’aggravio di lavoro che si è creato per via dell’epidemia. Sta vivendo il dramma da vicino. La paura di sentirsi debole e indifeso, contro un nemico subdolo come il Covid-19. Con i suoi compagni di gioco non ha usato mezze misure per trasmettere la criticità del momento. A loro ha scritto:

Se non vi importa niente della vostra salute pensate a quella degli altriQuella dei vostri genitori, parenti, amici o chiunque altro. Vi sembra il caso di prendervi il virus e portarlo nelle vostre case per stare al bar?

Poi ha aggiunto un pensiero per chi lo sta curando:

“Il personale dell’ospedale si è comportato in maniera perfetta, chiara, professionale con me ed ha gestito nel migliore dei modi la situazione”.

E il messaggio è arrivato forte e chiaro ai suoi amici, che sono andati oltre. Non saranno molti, ma i 450€ che sarebbero spettati al vincitore di quest’anno, finiranno invece nelle casse della sanità regionale. Un gesto simbolico, nel suo piccolo, per testimoniare vicinanza a chi soffre e a chi combatte. Tanto, visto l’andazzo delle decisioni per il (non) proseguo della Serie A, è assai probabile che un campione non si potrà comunque decretare.

Considerando che la medesima situazione accomuna tutti i fantallenatori, chissà che quanto fatto da questi ragazzi non venga emulato anche da altri.

#FacceCaso

Di Tommaso Fefè

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0