Tempo di lettura: 2 Minuti

Lauree del futuro: Sostenibilità, Data Science e Intelligenza Artificiale

Lauree del futuro: Sostenibilità, Data Science e Intelligenza Artificiale

Sono sempre di più gli studenti che richiedono le famose lauree del futuro. Secondo il Consiglio Universitario Nazionale, gli ambiti più gettonati son

Autolesionismo in crescita. Regà, ma che fate?!
Thinking of EU: l’Unione Europea in parole, musica e colori
BE DIFFERENT: lauree originali ed insolite in giro per il mondo

Sono sempre di più gli studenti che richiedono le famose lauree del futuro. Secondo il Consiglio Universitario Nazionale, gli ambiti più gettonati sono sostenibilità, intelligenza artificiale e data science.

È arrivato il momento: anche i corsi universitari hanno dovuto adattarsi ai tempi che cambiano e stanno per arrivare le lauree del futuro. Le necessità del mondo del lavoro sono sicuramente diverse rispetto a quelle di dieci anni fa, e di conseguenza anche l’offerta agli studenti dovrà essere differente.

Per il prossimo anno accademico il Consiglio Universitario Nazionale (Cun) ha ricevuto 195 richieste di attivazione di nuovi corsi contro le 141 ricevute l’anno scorso. Sono tre le aree particolarmente innovative su cui gli atenei italiani stanno scommettendo. Vediamo subito quali!

Intelligenza artificiale (IA)

Il campo dell’intelligenza artificiale (o artificial intelligence) ha subito una vera e propria impennata negli ultimi anni tra le lauree del futuro. Pensate che nel 2017 l’unica università che offriva questo corso di studi era la Sapienza di Roma. Ad oggi non solo altri tre atenei hanno attivato il corso ma ben 5 hanno presentato la richiesta di attivazione al Cnu per il prossimo anno.

Data Science

La scienza dei dati è un altro campo in crescita. Nel 2014 erano presenti in tutta Italia solo due lauree triennali in analisi dei dati (la versione un po’ più vecchia di quella che oggi si chiama data science). Cinque anni dopo abbiamo ben 29 corsi tra triennali e magistrali in data science, che potrebbero salire a 35 entro il 2021.

Sostenibilità

Sicuramente l’ambito green non è passato inosservato. Se nel 2014 c’erano solo 11 corsi, negli anni successivi c’è stato un vero e proprio boom. Oggi gli studenti interessati potranno scegliere tra ben 37 corsi green attivi in tutta Italia. Che sia merito di Greta Thunberg o meno, la crescita in questo campo è evidente.

Dopo tutti questi numeri la conclusione è una sola: sostenibilità, data science e IA sono i campi in cui le università italiane hanno scelto di investire per formare i futuri professionisti. Insomma, queste tre facoltà così innovative sembrano essere le lauree più gettonate per il futuro. Io personalmente trovo particolarmente interessanti i corsi green, voi cosa ne pensate?

#FacceCaso

Di Alice Favazza

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0