Tempo di lettura: 2 Minuti

Messina vs Coronavirus: l’Università offre consulenza psicologica via Skype

Messina vs Coronavirus: l’Università offre consulenza psicologica via Skype

Gestire una situazione di pandemia non è facile, neanche per i più giovani. Per questo motivo l’Università di Messina ha messo a disposizione un servi

Alunni in pigiama, i presidi si lamentano
Tutti ai fornelli! E intanto la farina e il lievito sono diventati introvabili
Convivenza forzata e come affrontarla: tre regole per mantenere gli equilibri familiari

Gestire una situazione di pandemia non è facile, neanche per i più giovani. Per questo motivo l’Università di Messina ha messo a disposizione un servizio online di consulenza psicologica, completamente gratuito.

L’emergenza coronavirus ha stravolto la vita di tutti quanti. Il problema non è solo dover rimanere a casa, ma anche aver messo in pausa gli impegni di tutti i giorni e i progetti per il futuro. Esempio per eccellenza sono sicuramente gli studenti universitari. C’è chi era vicino alla laurea e ha dovuto rimandare o chi appena trovato uno stage (e sappiamo quanto sia difficile) ha dovuto abbandonarlo. Insomma, sono molti i motivi che potrebbero portare i giovani a vivere male questo periodo di crisi, ed è proprio per questa ragione che nasce l’iniziativa dell’Università di Messina.

Psicologi… a distanza

Da quando è iniziato il periodo di quarantena si sono moltiplicate le richieste di supporto psicologico al Centro di Ricerca psicologico dell’Università di Messina (Cerip). Per rispondere in modo efficiente il centro ha attivato un servizio di consulenza psicologica a distanza, del tutto gratis. Accedervi è molto facile, basta prenotare un colloquio e connettersi via Skype cercando il contatto “Cerip Unime”. I destinatari principali sono gli studenti, ma non solo. Anche i loro familiari o amici possono usufruire del servizio se ne sentissero la necessità.

Di cosa si tratta?

Gli studenti saranno supportati nella gestione delle difficoltà di studio e personali con consigli utili su come affrontare questa situazione di incertezza. Inoltre, il servizio offre suggerimenti psicologici pratici su come affrontare sentimenti di ansia o paura, come non ingigantire i messaggi che circolano sui social, non farsi condizionare dalle fake news e attenersi solo alle fonti ufficiali.

In generale nessuno di noi sta attraversando un periodo facile. Per quanto possa essere bello poter dormire fino a tardi e guardare le nostre serie tv preferite, mettere in pausa la vita di tutti i giorni non è cosa da poco. Non è scontato che tutti siano in grado di gestire la situazione, ed è proprio per chi non ci riesce che è stata pensata l’iniziativa dell’università di Messina.

Dopotutto è vero che a volte, per sentirsi meglio, basta parlarne!

#FacceCaso

Di Alice Favazza

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0