Tempo di lettura: 2 Minuti

A scuola con… Giuseppe Conte!

A scuola con… Giuseppe Conte!

Che scuola hanno frequentato i VIP italiani? Ve lo diciamo noi in questa nuovissima rubrica. Oggi tocca al nostro premier Giuseppe Conte. Vi siete ma

La Cassazione: no cibo da casa a scuola
Voce del verbo fare causa: lotta di una studentessa disoccupata vs l’Università
Perché scegliere Giurisprudenza?

Che scuola hanno frequentato i VIP italiani? Ve lo diciamo noi in questa nuovissima rubrica. Oggi tocca al nostro premier Giuseppe Conte.

Vi siete mai chiesti quale scuola avessero frequentato da adolescenti personaggi come Salvini, PIF o Salmo? Noi sì. E visto il successo della nostra rubrica sugli sportivi, abbiamo deciso di allargare il campo, includendo nella nostra indagine attori, musicisti, politici e chi più ne ha più ne metta.

Oggi parliamo della carriera scolastica di un uomo che, in questo periodo di estrema difficoltà per il nostro Paese, sta trasmettendo sicurezza con uno stile che gli ha fatto acquistare consenso e che lo ha trasformato persino in un sex symbol. Ci riferiamo al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Da un punto di vista lavorativo il nostro premier è stato in un certo senso “svezzato” in un ambiente scolastico. Dopo aver ottenuto nel 2000 l’idoneità a professore associato (seguita nel 2002 da quella a professore ordinario) di diritto privato, Conte ha infatti insegnato questa disciplina in molti atenei, tra cui l’Università di Roma Tre, quella degli Studi di Firenze e infine la Luiss di Roma.

Nella sue esperienza di docente il premier si è costruito reputazioni spesso contrastanti; c’è chi lo ha definito un galantuomo serio e cortese e chi invece si è lamentato del suo apparente menefreghismo e della sua presunta spocchia. Su una cosa però sono tutti d’accordo: è estremamente preparato.

D’altronde prima di salire al Viminale ha studiato tanto e ci ha tenuto a sottolinearlo anche quando è tornato al Liceo Classico “Pietro Giannone” di San Marco in Lamis (Foggia) a maggio dello scorso anno. È lì che 37 anni fa si è diplomato il Presidente del Consiglio in carica.

Successivamente Conte si è anche iscritto alla Facoltà di Giurisprudenza de “La Sapienza” di Roma (dove si è laureato nel 1988) con l’obbiettivo di diventare un avvocato civilista, uno dei mestieri più odiati dagli italiani (o almeno così si dice). Due anni fa è stato scelto per la carica di premier (altro lavoraccio), eppure è riuscire a farsi volere bene, anche in un momentaccio come questo.

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0