Tempo di lettura: 2 Minuti

Disney+, tutto quello che c’è da sapere sulla nuova piattaforma di intrattenimento

Disney+, tutto quello che c’è da sapere sulla nuova piattaforma di intrattenimento

Finalmente disponibile anche in Italia, vediamo in cosa consiste Disney+, dai contenuti disponibili ai costi dell’abbonamento. Dal 24 Marzo anche nel

Caro trasporti in Sardegna: studenti in protesta
Parcheggio a pagamento per UniPalermo
Un unico abbonamento Apple

Finalmente disponibile anche in Italia, vediamo in cosa consiste Disney+, dai contenuti disponibili ai costi dell’abbonamento.

Dal 24 Marzo anche nella nostra penisola sarà disponibile la piattaforma Disney+. Negli Stati Uniti è già online da qualche mese e i numeri sono impressionanti. Pensate che in soli tre mesi si contano circa 28 milioni e 600 mila abbonamenti, e senza neanche considerare i pre-abbonati. In attesa di vedere se il servizio riscuoterà lo stesso successo anche in Italia, vediamo di cosa si tratta!

Quali sono i contenuti?

Per quanto riguarda i contenuti c’è l’imbarazzo della scelta. Dai classici di Walt Disney (ovviamente) fino ai Simpson. Anche tutte le creazioni start wars, Marvel e Pixar sono disponibili sulla piattaforma. Inoltre, fin dal primo istante di lancio, sono disponibili moltissimi contenuti del tutto inediti come uno spin-off di Star Wars, intitolato “The Mandalorian”, o un Lilli e il Vagabondo versione live action. Inoltre, c’è da dire che i creatori di Disney+ non hanno avuto paura di pestare i piedi ai grandi del settore. Infatti, il nuovo servizio streaming ha tolto proprio dal catalogo Netflix moltre produzione per portarle sul proprio.

Come funziona?

Per quanto riguarda il funzionamento è veramente facile, e probabilmente la maggior parte di voi sarà già pratica. Basta scaricare l’app sul vostro smartphone o accedere alla piattaforma da vostro PC. Il costo dell’abbonamento è di 6.99 € al mese o, per i più coraggiosi, di 69,99€ all’anno. Ovviamente, prima di iscriversi, sarà disponibile un mese di prova gratuita. La novità rispetto ai competitors è che si possono collegare fino a sette profili con lo stesso abbonamento.

Dopo Netflix, Amazon e Apple TV si aggiunge anche Disney+ ai servizi streaming più gettonati in Italia. Sicuramente il momento è propizio, considerando che la maggior parte della popolazione italiana è a casa 24h su 24h. Sarà difficile resistere alla tentazione, e io già so che cederò a breve. Voi che ne dite, avete intenzione di provarlo?

#FacceCaso

Di Alice Favazza

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0