Tempo di lettura: 3 Minuti

Giochi da quarantena #5: La Sorpresa

Giochi da quarantena #5: La Sorpresa

Visto che il Coronavirus ci costringe ad una clausura forzata, vediamo come divertirci rimanendo a casa. Quinto appuntamento: La Sorpresa. Questi gio

Coronavirus, niente distanza sullo scuolabus se il viaggio dura meno di 15 minuti
Scuola e Università: che succede dal 18 gennaio tra i banchi?
Il vaccino rende sterili? La risposta ve la dà il TG USA 2.0

Visto che il Coronavirus ci costringe ad una clausura forzata, vediamo come divertirci rimanendo a casa. Quinto appuntamento: La Sorpresa.

Questi giorni di quarantena da Coronavirus hanno costretto la stragrande maggioranza delle persone a cambiare drasticamente le proprie abitudini. C’è chi ha iniziato a lavorare da casa, chi è costretto a seguire le lezioni in videoconferenza e chi invece di andare in palestra fa esercizi nel suo salotto.

Qualcuno però sta anche cercando disperatamente un modo per svagarsi, per non pensare all’assurda situazione nella quale ci ritroviamo catapultati. È difficile però inventarsi forme di svago rimanendo confinati tra le mura di casa; difficile ma non impossibile. E per dimostrarvelo FacceCaso ha ideato una rubrica nella quale vi consiglierà dei giochi (uno per ogni puntata) da fare in casa con gli oggetti quotidiani.

Il gioco di oggi vi permetterà di mettere alla prova le vostre capacità investigative e al tempo stesso anche di riciclare i contenitori delle sorprese che avete trovato nelle vostre uova di Pasqua.

La Sorpresa

Numero di giocatori: 2, con 1 arbitro.

Occorrente: un paio di forbici, alcuni fogli di carta, una penna blu e una penna rossa, un contenitore per sorprese, un oggetto di piccole dimensioni da inserire nel contenitore e della stagnola

Preparazione: con le forbici praticate una fessura (simile a quella dei salvadanai) sul contenitore. A questo punto l’arbitro avvolge l’oggetto da lui scelto (la sorpresa) nella stagnola senza farsi vedere e lo inserisce all’interno contenitore. Fatto ciò stila una lista di 20 oggetti, incluso ovviamente quello selezionato. I due giocatori, intanto, aspettano fuori dalla stanza che l’arbitro prepari il tutto.

Svolgimento:
L’arbitro si siede al tavolo, mette il contenitore in posizione eretta al centro dello stesso e invita uno dei due giocatori ad entrare nella stanza e a sedersi di fronte a lui. A questo punto il giocatore viene chiamato a scegliere tra due opzioni: DOMANDE o SBIRCIATA.

  • Se sceglie DOMANDE, scrive su un foglio 3 quesiti in blu del tipo si/no (ai quali l’arbitro risponderà invece in rosso) circa l’oggetto nel contenitore e dopo aver consultato la lista di oggetti per un massimo di 30 secondi, può scegliere se tentare di indovinare l’oggetto subito o se aspettare il prossimo turno.
  • Se sceglie SBIRCIATA, può guardare per 5 secondi nella fessura l’oggetto incartato per cercare di capirne la forma e fatto ciò ha 1 minuto per indovinare di quale oggetto si tratta (la risposta in questo caso deve essere data obbligatoriamente).

Qualora al primo turno sia stata scelta l’opzione DOMANDE senza però dare la risposta, in quello immediatamente successivo si potrà scegliere solo l’opzione SBIRCIATA (dunque una partita non può durare più di due turni). La risposta deve essere scritta su un pizzino, firmata e consegnata poi all’arbitro entro la fine del turno. Vince chi indovina l’oggetto impiegando meno turni; a parità di turni vince chi ha indovinato senza sbirciare e se nessuno dei due lo ha fatto la partita finisce pari.

Piaciuto il gioco? Sì? Allora correte a giocarci! No? Beh, mi dispiace ma per il prossimo vi toccherà aspettare un’altra settimana. Nel frattempo non vi resta che FacceCaso.

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0