Tempo di lettura: 2 Minuti

Cinquecento, l’EP d’esordio di Rènico fuori il 15 Maggio per Discografia Clandestina

Cinquecento, l’EP d’esordio di Rènico fuori il 15 Maggio per Discografia Clandestina

Il cantautore pugliese pubblica il suo primo EP, intitolato Cinquecento, già disponibile per su tutte le piattaforme digitali. Oggi ve famo cantà con

Giovani per il sociale: l’iniziativa del Servizio Civile
Un’estate da travel blogger con il/la migliore amic@? Perché no! Scopri qui come
Si apre il Toto-tracce per la Maturità 2018!

Il cantautore pugliese pubblica il suo primo EP, intitolato Cinquecento, già disponibile per su tutte le piattaforme digitali.

Oggi ve famo cantà con Rènico, giovane promessa del panorama musicale italiano, che proprio pochi giorni fa ha esordito con il suo primo EP. Composto da 5 tracce e in uscita per Discografia Clandestina, Cinquecento è il biglietto da visita con cui il cantautore segna ufficialmente l’inizio del suo percorso artistico nel mondo della musica italiana. Ma prima di vedere nel dettaglio di cosa si tratta, conosciamo l’artista.

Rènico, all’anagrafe Enrico Guerrieri, è di origini pugliesi, classe ’97. La sua evoluzione artistica inizia dalla scrittura, a cui si approccia non appena adolescente. È quando decide di unire la passione per le lettere alle sei corde che inizia l’avventura cantautorale dell’autore. In tal senso, il 2018 è un anno di svolta. Rènico sperimenta l’autoproduzione che lo porta, nell’anno successio, alla pubblicazione di quttro singoli da indipendente tra cui “Non è colpa mia”, pezzo in cui Rènico si presenta così “In testa ho più di qualche vento contrario, un monsone indiano che soffia parole e cambio colore”. Per quanto riguarda la scrittura, l’eclettismo dell’autore salta subito all’occhio. I testi alternano romanisticismo e cinismo da una parte a ritmi che saltano dalla scuola cantautorale italiana alle sonorità americaneggianti dall’altra.

Conseguenze

Ma veniamo all’EP. Il titolo proviene dalla bonus track, che rappresenta la chiave di lettura di tutto il lavoro. L’attitudine pop cantautorale, che caratterizza l’intero disco, è accompagnata dalla scrittura iconica, marchio di fabbrica di Rènico. Dal punto di vista del sound, l’autore si muove con destrezza tra pop contemporaneo, sino a strizzare l’occhio a groove americani. Il risultato è unico: cinque tracce-immagini che raccontano di rapporti umani, tempo, incomunicabilità, consapevolezza e accettazione.

Ma chi meglio dell’autore stesso può descrivere la propria creatura? Rènico parla così del suo EP: “Cinquecento è il mio modo di vedere la musica e non solo. È un riassunto della prospettiva di un ragazzo che fa a botte col passare del tempo, con le scelte da prendere e soprattutto con ciò che manca. Ho cercato di creare un piccolo universo in cui ogni tassello è necessario ma non sufficiente. Cinquecento non vuole stupire, semmai manifesta la necessità di volersi ancora meravigliare davanti alle cose”.

Se anche voi siete sempre alla ricerca di sensazioni nuove, in grado di meravigliarvi, vi lascio qui l’EP. Buon ascolto!

#FacceCaso

Di Alice Favazza

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0