Tempo di lettura: 2 Minuti

Azzolina e i banchi di nuova generazione, saranno così?

Azzolina e i banchi di nuova generazione, saranno così?

La Ministra della Scuola ha annunciato l'introduzione di banchi singoli di nuova generazione. Ecco come potrebbero essere secondo noi. Niente plexigl

Le domande che facciamo più spesso a Google in tempo di Coronavirus
Covid e razzismo, temi caldi al TG USA 2.0
Resilienza degli universitari, livello pro: in cima a un albero per fare un esame

La Ministra della Scuola ha annunciato l’introduzione di banchi singoli di nuova generazione. Ecco come potrebbero essere secondo noi.

Niente plexiglass, ingressi scaglionati, mascherine per tutti e banchi singoli di nuova generazione. Così, in un’intervista rilasciata a Il Messaggero, la Ministra della Scuola Lucia Azzolina ha descritto il rientro in classe post-pandemia che avrà luogo per tutti il prossimo settembre.

Ciò che balza all’occhio, in questa sfilza di accorgimenti anti-Covid, sono proprio questi fantomatici banchi di nuova generazione, che verranno messi a disposizione degli istituti che non avranno modo di garantire la distanza di sicurezza tra gli studenti, al fine di ottimizzarne gli spazi.

La Ministra, però, non ha precisato che cosa siano esattamente, preferendo mantenersi sul vago. Noi di FacceCaso, allora, ci siamo fatti un giretto sul sito della ABS Computers, azienda veronese attiva anche nel settore degli arredi scolastici e abbiamo trovato dei modelli che potrebbero corrispondere alla descrizione della Azzolina. Vediamoli insieme.

Steelcase Node

Questo banco è costituito da una sedia con base circolare in plastica dura, alla quale è direttamente collegato un piano di lavoro regolabile a seconda della corporatura dello studente. La base presenta delle ruote che ne rendono più semplice lo spostamento ed è pensata per ospitare zaini e accessori. Al momento questa sembra essere la soluzione più probabile perché consentirebbe di ottimizzare al massimo gli spazi.

Postazione Vanerum OPTI Plus Cruzer

Molto simile al modello precedente, a differenza della Steelcase Node questo banco ha una seduta che si adatta perfettamente alla postura dello studente, garantendogli il massimo della comodità. La base quadrata può essere utilizzata per appoggiare zaini e oggetti ed è dotata di 4 rotelle totalmente nascoste alla vista. Leggermente più ingombrante rispetto alla Steelcase, costituisce comunque una concreta e quotata alternativa per via della sua ergonomia.

Banco Modulare 3.0

A differenza degli altri due, questo modello non include la seduta, ma è costituito da un tavolino di forma trapezoidale sostenuto da quattro gambe in acciaio, due delle quali dotate di ruote. I punti di forza di questo banco sono senza dubbio la sua elasticità (è disponibile in 3 diverse altezze) e la sua particolare forma, che permette di ottenere tavoli di gruppo semplicemente unendo i vari esemplari del modello. La possibilità di “riciclarlo” una volta finita l’emergenza non è da sottovalutare.

Allora che ne pensate di queste tre possibili soluzioni? Credete che questi banchi innovativi possano aiutarvi a sopperire all’assenza del vostro compagno di banco? O ritenete che il Ministero debba un po’ più FacceCaso?

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0