Tempo di lettura: 3 Minuti

Molti casi e Scuola “contagiata”: nuovo lockdown in arrivo?

Molti casi e Scuola “contagiata”: nuovo lockdown in arrivo?

Le scuole iniziano a prendere destri e sinistri dal virus. Molte le regioni che si preparano al peggio: nuovi lockdown all'orizzonte? “Siamo convinti

Scuola: occhio giovany che il Ministro ha nuove ordinanze pronte
Gli insegnanti tornano al Sud, e il Nord si svuota pericolosamente
Azzolina e i banchi di nuova generazione, saranno così?

Le scuole iniziano a prendere destri e sinistri dal virus. Molte le regioni che si preparano al peggio: nuovi lockdown all’orizzonte?

Siamo convinti che la scuola sia un luogo più sicuro e più protetto di altri”, ha dichiarato qualche giorno fa la Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina. “Ci sono regole precise che studenti e studentesse stanno seguendo in maniera ordinata, grazie anche all’impegno di tutto il personale scolastico. Celo conferma il fatto che i “focolai scolastici” classificati dall’ISS (Istituto Superiore di Sanità) siano numericamente poco significativi. I casi di positività al virus ci sono e ci saranno, è inevitabile. Ma le misure che abbiamo introdotto ci permettono di individuarli tempestivamente”.

La Scuola è un luogo sicuro ?!

Gli ultimi dati, parlano di un incremento giornaliero dei contagiati. Parlare di nuovo lockdown, forse, è prematuro. Ma certo è che i cittadini iniziano a rivivere paure e fantasmi di un passato prossimo che si credevano seppelliti. E il dibattito sulla Scuola non fa eccezione. Tenerle aperte? Chiudere tutto e proseguire l’anno con la didattica online?

Al momento sono 233 le scuole chiuse sul territorio nazionale, e 1567 quelle che hanno annoverato tra i loro iscritti almeno un caso di coronavirus da settembre scorso.

In Campania, De Luca pensa al lockdown

In Campania, regione tra le più colpite da questa seconda ondata, negli ultimi giorni si sono registrati altri tre casi di positività nelle scuole: due nella scuola media San Giovanni Bosco di Somma Vesuviana e uno alla Paupisi Cap di Paupisi.

L’obiettivo è avere equilibrio tra nuovi positivi e guariti”, ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, venerdì scorso. “Ma se abbiamo mille contagi e duecento guariti è lockdown. Se abbiamo un incremento ogni giorno di 800 nuovi positivi chiudiamo tutto. Non drammatizzo, faccio un calcolo numerico”.

Davvero non se l’aspettava nessuno un’impennata del genere. Basta andare in giro per le strade: occhi bassi, mascherine e una nuova vecchia paura già conosciuta. Che ha in più, a gravarla, l’esperienza dei mesi passati.

#FacceCaso

Di Giulio Rinaldi

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0