Tempo di lettura: 1 Minuti

Non sai qual è la facoltà giusta per te? Te lo dice l’algoritmo

Non sai qual è la facoltà giusta per te? Te lo dice l’algoritmo

Nasce l'algoritmo che ti aiuta nella scelta della facoltà universitaria. Tutto diventa semplice, se lui sa ciò che vuoi fare tu da grande. Ebbene sì,

TikTok: l’algoritmo non perdona. Quindi mi raccomando FacceCaso!
Algoritmo per tornare a scuola: cosa cambia con queste novità?
Instagram dice addio all’ordine cronologico: benvenuti algoritmi

Nasce l’algoritmo che ti aiuta nella scelta della facoltà universitaria. Tutto diventa semplice, se lui sa ciò che vuoi fare tu da grande.

Ebbene sì, l’hanno fatto: hanno scritto un algoritmo per farti scegliere la facoltà giusta. Basta anni e anni persi a rodersi le meningi: “Che farò da grande, mamma??” “E a me che cazzo me ne, figlio!” “Potrei fare medicina papà, ma serve la vokatzione!! O potrei fare l’astronauta, o potrei fare l’avvocato, ma perché no, potrei fare lettere!!”

Non prendiamoci in giro. Chiunque, superata la soglia dei 18 anni, con mezzo piede dentro l’esame di maturità, ha iniziato a fare discorsi del genere. La maturità poi arrivava, lesta e mefitica come un gatto tuffato nel vomito (che schifo), e tu ancora non avevi capito un’H – maiuscola – su cosa avresti voluto “essere” nella vita.

Poi la scelta fatidica. Che era sempre la stessa: una vale l’altra. E allora perché buttare tutto quel tempo, perché impiastricciarsi i neuroni appresso alla DECISIONE? Scegli l’algoritmo, è un regalo dei signori dello studio tutto per te!

L’Algoritmo per scegliere la facoltà

Questo algoritmo, inventato dall’amministratore delegato di A2A, Renato Mazzoncini, promette di aiutarti a scegliere la facoltà più giusta per te col minimo sforzo.

Sei indeciso tra 1000milioni di facoltà? Non serve. Scendi a sette. Sei indeciso tra sette facoltà? Perfetto! È proprio quello che fa per te allora. Scrivi le sette sorelle tra cui sei indeciso e poi metti un numerino, da 0 a 10, vicino a ciascuna specifica richiesta. Ad es. Lettere: metti che ne so, “passione” 10 e stipendio 5. Oppure viceversa, insomma sta a te scegliere a cosa dare più peso. Ma è quasi un gioco così, per nulla difficile e ti aiuta davvero.

Vuoi provare? Noi ti mettiamo il link qua, e tu prometti che ti iscriverai almeno ad una facoltà, a mamma, perché studiare fa bene! Oppure vai a lavorare, così ti sbrighi a uscire di casa, che sei già vecchio!

#FacceCaso

Di Giulio Rinaldi

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0