Tempo di lettura: 2 Minuti

Per tenere lontano il Covid-19 basta aprire la finestra (pare)

Per tenere lontano il Covid-19 basta aprire la finestra (pare)

Da una ricerca spagnola pubblicata su El País emerge che in classe il miglior modo per tener lontano il Covd-19 è aprire le finestre. In classe per t

A Milano l’Università rifiuta di dare un’aula per il Giorno del Ricordo
DaD, ecco chi l’ha immaginata e ora sta rivoluzionando la scuola
Il Presidente Mattarella alla Sapienza

Da una ricerca spagnola pubblicata su El País emerge che in classe il miglior modo per tener lontano il Covd-19 è aprire le finestre.

In classe per tenere lontano il Covid-19 bisogna aprire le finestre. Non è l’ennesima bufala del web. Si tratta del risultato di uno studio spagnolo pubblicato dal quotidiano El País. Un consiglio da poter seguire, non certo una prescrizione medica. Ma sempre meglio che niente, in attesa che arrivino buone notizie dal fronte dei vaccini e delle possibili cure. In sostanza i dati dicono che in un’aula costantemente arieggiata le possibilità di contagio sono quasi totalmente annullate. Soprattutto se, oltre alla continua areazione la si lascia anche vuota per un po’ di tempo tra una lezione e l’altra.

Certo, più facile a dirsi che a farsi. In Italia, le scuole che hanno a disposizioni aule sufficientemente spaziose, con le finestre grandi debitamente posizionate e che possano far ruotare gli studenti ogni ora per cambiare totalmente l’aria sono ben poche.

Poco male. Tanto ormai, grazie all’ottimo lavoro del governo, della ministra Azzolina e degli italiani in termini di prevenzione, in classe non ci andrà più quasi nessuno. La simulazione però resta valida. Il gruppo di ricerca guidato dal professore José Luis Jiménez, esperto di chimica e dinamica delle particelle dell’aria dell’Università del Colorado, ha lavorato su tre possibili situazioni comuni. La visita dei parenti o degli amici a casa, un pasto al ristornate e gli alunni a lezione in classe.

Nel primo caso, con sei persone in una casa, di cui uno positivo al Covid-19, il modello matematico applicato mostra che in 4 ore, senza mascherina e senza ventilazione, indipendentemente dalla distanza è quasi certo il contagio per tutti. Con almeno una finestra aperta, la quota può abbassarsi ad un solo contagiato. In un locale, senza protezioni nello stesso lasso di tempo il virus si può passare fino a 14 persone nei tavoli intorno. Con il cambio d’aria, invece, i pericoli sono solo per i pochi commensali.

Nel caso della scuola, in teoria, fino a 24 studenti potrebbero stare tra i banchi contemporaneamente. Basta che indossino tutti la mascherina e che, appunto, lo spazio sia arieggiato e rispetti gli standard ipotizzati. Al contrario, infatti, sarebbe una catastrofe annunciata, senza possibilità di scampo. La situazione di uno spazio angusto, con molte persone vicine, senza mascherina e senza cambio d’aria è il peggiore scenario possibile. Tutti, sarebbero contagiati nel giro di molto meno di 4 ore. Ma, oggettivamente, per capire quest’ultimo particolare non serviva un pool di ricercatori.

#FacceCaso

Di Tommaso Fefè

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0