Tempo di lettura: 3 Minuti

La Scugnizzeria di Scampia “spaccia” il nuovo saggio di Stephen King

La Scugnizzeria di Scampia “spaccia” il nuovo saggio di Stephen King

Il nuovo saggio di Stephen King “Guns, contro le armi” verrà pubblicato dalla casa editrice della libreria “La Scugnizzeria”. La Scugnizzeria è una l

Baby Gang: colpite Napoli, Milano e Torino
Contro l’armamento degli insegnanti serve l’armamento culturale
USA: le sparatorie continuano in Texas

Il nuovo saggio di Stephen King “Guns, contro le armi” verrà pubblicato dalla casa editrice della libreria “La Scugnizzeria”.

La Scugnizzeria è una libreria di Napoli, nel quartiere di Scampia, impegnata nello spaccio di cultura. L’idea è stata di Rosario Esposito La Rossa che ha deciso di aprirla nel 2017. L’ultima aveva chiuso 40 anni prima, chi voleva comprare un libro doveva percorrere 10km.

All’interno non solo libri, ma anche attività laboratoriali e una radio gestita dai ragazzi. In un laboratorio di ecologia vengono recuperati i libri usurati, che vivranno una seconda volta. La Scugnizzeria è un luogo dedicato agli scugnizzi, i ragazzi di strada.

La Rossa ha anche una casa editrice, Marotta&Cafiero, e ha già distribuito libri per autori di fama internazionale. Quest’anno distribuirà l’ultimo saggio di Stephen King, Guns, contro le armi, dal 4 maggio. Un piccolo miracolo, sostiene La Rossa, che mirava non allo scrittore romanziere, ma al saggista impegnato nel sociale, come la sua libreria.

Guns era disponibile online da qualche anno negli Stati Uniti, in inglese. Un piccolo libro di 25 pagine che racchiude una forte critica contro le armi. Stephen King l’ha scritta dopo la strage del 2012 nel Connecticut, dove un uomo armato entrò in una scuola e uccise ventisette persone, di cui venti bambini.

Negli USA l’acquisto di armi da fuoco è legale. La pericolosità di una nazione armata si è vista in più occasioni, l’ultima l’assalto a Capitol Hill, per il quale Trump è stato bannato da tutti i social. La situazione in Italia è diversa, ma le armi circolano comunque. La Rossa ha scelto questo libro per il messaggio sociale che racchiude, coerente con il suo impegno.

Marotta&Cafiero produce biolibri, stampati a chilometro zero, su carta riciclata, con inchiostri a base vegetale e colle senza plastificanti, in amido di mais, favorendo le aziende locali. Rosario Esposito La Rossa nel 2016 è stato insignito Cavaliere dell’Ordine al Merito dal Presidente della Repubblica e racconterà la sua storia al prossimo G20.

#FacceCaso

Di Luca Matteo Rodinò

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0