Tempo di lettura: 3 Minuti

Fenomeno Måneskin: antologia di un successo a cui tutti abbiamo FattoCaso

Fenomeno Måneskin: antologia di un successo a cui tutti abbiamo FattoCaso

Da cantanti di strada per le vie di Roma all’apertura di un concerto dei Rolling Stones a Las Vegas: ripercorriamo la strada del successo dei Måneskin

FacceSapè: ecco la nostra intervista per il nuovo album di TAMÌ
Uscite discografiche del Venerdì: 22 Febbraio 2019
Sac1 & Sercho, collabo di prestigio in “Tu Non Piangere”

Da cantanti di strada per le vie di Roma all’apertura di un concerto dei Rolling Stones a Las Vegas: ripercorriamo la strada del successo dei Måneskin!

I Måneskin, ”chiaro di luna” in danese, sono formati dal carismatico frontman Damiano David (22 anni), la bassista Victoria De Angelis (21 anni) fondatrice del gruppo assieme al chitarrista Thomas Raggi (20 anni) altresì detto Er Cobra e Ethan Torchio (21 anni), il misterioso batterista dai capelli lunghi neri corvini. Formatasi nel 2015 sui banchi di scuola del liceo Kennedy di Roma sono la rock band più hot del momento.

Il gruppo è entrato nei cuori di molti giovani italiani già dal 2017, con la partecipazione all’undicesima edizione di XFactor, nella quale si classifica secondo. Dopo questo pubblicano l’EP di grande successo CHOSEN, contenente la famosa cover dei Four Seasons del ’67 “Beggin’” già presentata ai Live di XFactor e si lanciano in una serie di tour (tutti sold out) sia in Italia che in Europa.

Ma è nel 2021 che inizia la vera ascesa dei Måneskin: dalla vittoria di Sanremo con “Zitti e buoni” fino a quella inaspettata (ma meritata) dell’Eurovision Song Contest, con cui la band ha raggiunto i cuori del pubblico internazionale con la sua originalità, il look genderless, la voce graffiante ed un rock che da tempo non calcava quel palco. Da qui poi la scalata improvvisa delle classifiche di una canzone pubblicata tre anni prima: Beggin’ entrata nella Billboard hot100, posizionandosi prima al settantottesimo posto e poi al sedicesimo, risultati straordinari per degli artisti italiani.

I Måneskin sono al momento alle prese con una schedule super piena negli USA: hanno fatto il loro debutto televisivo statunitense al Tonight Show di Jimmy Fallon, il quale ha annunciato che il gruppo avrebbe aperto il concerto dei Rolling Stones a Las Vegas. Questo si è svolto lo scorso 6 Novembre, la band si è esibita per mezz’ora in tutine attillate a stelle e strisce dai colori della bandiera americana aprendo con Zitti e Buoni e concludendo con la hit Beggin’, che gli è valsa un disco di platino negli USA (ovvero più di 1 milione di copie vendute).

Fra jet-lag, la prima visita alla grande mela, interviste radiofoniche e selfie con Mick Jagger, i Måneskin hanno inoltre avuto il loro primo concerto in suolo statunitense al Bowery Ballroom di New York, piccolo locale amatissimo da molte band sul quale hanno suonato artisti del calibro dei Red Hot Chilli Peppers e Patti Smith, per poi continuare il loro mini tour allo storico Roxy Theatre di Los Angeles. E ancora poi hanno partecipato alla Gucci Love Parade di Los Angeles come ambasciatori del brand, sfilata sul Hollywood Boulevard dove hanno incontrato vari VIP tra cui Miley Cyrus.

Insomma sembrerebbe proprio che questi ragazzi non li fermi più nessuno ma nonostante la grande fama i Måneskin rimangono con i piedi per terra, preferendo saltare solo sul palco circondati dalla musica, dai fan e da qualche perizoma o reggiseno che gli viene lanciato.

#FacceCaso

Di Alice Fuschiotto

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0