Tempo di lettura: 2 Minuti

All’Università di Londra non vogliono più studiare i filosofi bianchi

All’Università di Londra non vogliono più studiare i filosofi bianchi

Sarei proprio curioso di capire cosa vedano di colonialista della Critica della Ragion Pura di Immanuel Kant”. #FacceCaso. Ultimamente gli inglesi han

Domenica da Serie TV e Film del Caso: il nostro BestOf #13
Maturità: alcuni giovany ci raccontano com’è andata
A scuola con… Ambra Angiolini!

Sarei proprio curioso di capire cosa vedano di colonialista della Critica della Ragion Pura di Immanuel Kant”. #FacceCaso.

Ultimamente gli inglesi hanno qualcosa che non va. Dopo il caso Brexit, la sapete l’ultima? Gli studenti della facoltà di studi orientali e africani dell’Università di Londra non vogliono più studiare i filosofi bianchi che – secondo l’estensione acritica dell’estremismo politicamente corretto – sarebbero tutti esponenti del colonialismo e pertanto andrebbero espulsi dalle istituzioni accademiche.

Stando a quanto detto dall’unione degli studenti, l’obiettivo di quest’ultimi sarebbe quello di “assicurare che nei corsi venga presentato il pensiero dei filosofi del Sud del mondo o della diaspora. Il Soa è focalizzato su Asia e Africa e quindi le tesi e le teorie da studiare dovrebbero essere presentate dal pensiero dei filosofi asiatici o africani. Se è proprio necessario dover studiare filosofi bianchi, ebbene si insegni agli studenti a guardare ai loro lavori in maniera critica e magari rapportare i loro studi alla loro posizione sul colonialismo”.

Meno male che nessuna istituzione accademica abbia deciso di assecondare l’assurda richiesta degli studenti. Il vicerettore dell’Università, sir Anthony Seldon è stato chiaro: “C’è un pericolo vero, il politicamente corretto è fuori controllo, Noi dobbiamo studiare per capire il mondo e non per riscrivere la storia così come ci piacerebbe che fosse andata”.

L’uscita infelice degli studenti londinesi ha fatto intervenire addirittura il filosofo Roger Scruton che ha commentato indignato: “Questa proposta trasuda ignoranza e lascia intravedere la volontà di restarci immersi dentro. Non puoi rottamare il pensiero se non lo conosci e di sicuro questi non sanno nemmeno cosa vogliano dire quando parlano di filosofia dei bianchi. Sarei proprio curioso di capire cosa vedano di colonialista della Critica della Ragion Pura di Immanuel Kant”. #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0