Tempo di lettura: 2 Minuti

Immatricolazioni all’Università in calo del 20% negli ultimi 10 anni

Immatricolazioni all’Università in calo del 20% negli ultimi 10 anni

L’Italia, con Olanda e Regno Unito, possiede uno dei sistemi universitari più cari d’Europa e come se non bastasse, non garantisce ai propri studenti

Guadagnare in vacanza postando sui social? A Rimini si può
Elezioni USA, la vittoria dei giovani e delle donne
Insieme a lezione: la richiesta all’università da parte di uno studente e del suo cane

L’Italia, con Olanda e Regno Unito, possiede uno dei sistemi universitari più cari d’Europa e come se non bastasse, non garantisce ai propri studenti un numero adeguato di borse di studio. #FacceCaso.

Sempre meno studenti italiani si iscrivono all’Università. Ad attestarlo è uno degli ultimi rapporti della Fondazione Res, secondo il quale il numero delle immatricolazioni sarebbe sceso del 20% in dieci anni.

L’Italia, con Olanda e Regno Unito, possiede uno dei sistemi universitari più cari d’Europa e come se non bastasse, non garantisce ai propri studenti un numero adeguato di borse di studio.

Solo il 20% degli studenti italiani riescono a beneficiare di un sostegno economico statale. La nota positiva di quest’anno è che il Fondo di finanziamento ordinario delle università (FFO) è stato locupletato con 223 milioni di euro, erogati a partire dal 30 settembre.

I fondi spetteranno alle regioni che investiranno maggiormente sul diritto allo studio.

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0