Tempo di lettura: 2 Minuti

Il concorso fotografico promosso dall’ANSA ha i suoi vincitori: prima una 18enne

Il concorso fotografico promosso dall’ANSA ha i suoi vincitori: prima una 18enne

Un concorso a sfondo unitario e con il tema dell’integrazione e dell'unione tra popoli diversi fra loro. Le foto hanno riflettuto, tra le altre cose,

Rivedersi per l’ultimo giorno di scuola: è davvero necessario?
Duo: la videochiamata by Google
Raggi o Giachetti: chi hanno votato i giovani delle periferie?

Un concorso a sfondo unitario e con il tema dell’integrazione e dell’unione tra popoli diversi fra loro. Le foto hanno riflettuto, tra le altre cose, sulle recenti ondate di populismo e sulle tradizioni di altre nazioni.

Si chiama Elisa Utili e ha 18 anni. La sua foto ha il titolo “Ginger Girl, Green Grass” e ritrae una ragazza di spalle dai capelli rossi e ricci. Sullo sfondo un verde prato irlandese. Questa l’immagine che è piaciuta di più e che dunque ha convinto la giuria a consegnare alla ravennate il premio del concorso concorso fotografico.

Un obiettivo sul mondo”, promosso da Intercultura ed ANSA, era aperto a tutti i 400 studenti che la scorsa estate hanno passato un mese di autonomia all’estero con l’organizzazione Intercultura.

Molti i paesi da cui sono arrivate le foto, come Stati Uniti, Canada, Russia, Cina, Argentina, Gran Bretagna, Danimarca, India, Giappone, Finlandia, Spagna. E Irlanda, da cui la ragazza che era ospitata nella cittadina di Cork ha scattato la foto vincitrice. Le foto potevano avere allegata una didascalia che le spiegasse. Quella che ha accompagnato la foto “Ginger Girl, Green Grass” approfondiva il significato dei colori che fanno parte della bandiera irlandese.

Colori che componevano di fatti la foto: l’arancione dei capelli, il verde dei campi e il bianco della sciarpa. E nella bandiera rappresentano l’unione pacifica tra chiesa protestante e cattolica. Ma la ragazza ha suggerito che rappresentassero anche aspetti tipici dell’Irlanda e dei suoi abitanti: l’arancione dei capelli degli irlandesi, il verde dei campi e il bianco del cielo nuvoloso.

Seconda è arrivata Carlotta Rella, 17enne studentessa fiorentina. Da San Diego ha fotografato il muro che minaccia di separare gli USA dal Messico. La foto si chiama il “Muro” e ragiona, sempre nella didascalia, sul fatto che la nostra società sia piena di razzismo, bullismo e xenofobia.

#FacceCaso

Di Alessandro Luna

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0