Tempo di lettura: 1 Minuti

Noi, Giovani pagati meno rispetto ai nostri coetanei nel mondo: il problema dell’Italia

Noi, Giovani pagati meno rispetto ai nostri coetanei nel mondo: il problema dell’Italia

I giovani italiani vengono pagati meno, ma molto meno in confronto a quelli che vivono negli altri paesi. Ma che succede? Vi pongo una domanda: i gio

Dottore di ricerca sì o no? Questo è il dilemma
Le università italiane accrescono le proposte formative sui temi ambientali
L’Università di Palermo fa gola anche all’estero

I giovani italiani vengono pagati meno, ma molto meno in confronto a quelli che vivono negli altri paesi. Ma che succede?

Vi pongo una domanda: i giovani in Italia sono pagati meno rispetto a quelli che vivono all’estero? Che dite? Io vi dico di sì. E questo rappresenta un problema, perché costringe molti giovani italiani a partire e a trasferirsi in un altro paese. (Avevamo parlato qui di cervelli in fuga).

– Curriculum –

Snocciolando un po’ di dati noiosi vediamo che i ragazzi italiani sono pagati meno ma molto meno rispetto a coloro che lavorano da un’altra parte: circa 5-10 mila euro. E la differenza non si basa solo sull’aspetto economico ma anche dal punto di vista del curriculum, perché avere un PhD in Europa vale circa 10.000€ in più in termini di stipendio. Pensate invece che in Italia la differenza di stipendio tra chi ha un dottorato e chi ha una laurea triennale è di appena 1000€. #Malemale

– Contratti –

Ma perché i giovani sono pagati meno? Oltre allo scontatissimo “all’estero la vita costa di più” ci sono altri fattori che fanno abbassare gli stipendi di chi vive in Italia. Primo fra tutti il fatto che ottenere un contratto a tempo indeterminato è difficile, è più facile ottenere contratti a tempo o a chiamata, quindi non c’è ricambio e si viene pagati meno.

C’è anche il fatto che in italia si trovano sempre più aziende di piccole e medie dimensioni, che sicuramente fanno bene all’economia e al Made in Italy. Ma questo porta anche a stipendi più bassi rispetto a quelli che si possono prendere in una grande multinazionale. E anche qui, veniamo pagati meno. Soprattutto per coloro che sono appena entrati nel mondo del lavoro e che hanno sotto i 29 anni. #Malemale2

Cambieranno le cose? Non si sa. Si sa solo che molti indicatori fanno venire voglia di partire e andare via lontano, ma sarà la scelta giusta? Chi lo sa.

#FacceCaso

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0