Tempo di lettura: 2 Minuti

Paura di rimanere senza lavoro? Scegli una di queste lauree innovative!

Paura di rimanere senza lavoro? Scegli una di queste lauree innovative!

Il mondo del lavoro sta cambiando sotto i nostri occhi e le università si adeguano ai tempi ideando nuove lauree innovative. Scegliere il giusto perc

Crema: ragazza sospesa per un commento su Facebook contro la scuola
English Test in Alexa: la collaborazione tra ABA English e MIT
Professoressa aggredita all’istituto Sassetti-Peruzzi: ancora violenza

Il mondo del lavoro sta cambiando sotto i nostri occhi e le università si adeguano ai tempi ideando nuove lauree innovative.

Scegliere il giusto percorso di studi è diventata un’esigenza, soprattutto oggi che il lavoro scarseggia. Avevamo già affrontato il tema dei “lavori del futuro” in un nostro articolo, ora parliamo delle lauree che ci permettano di arrivarci.

Le università cercano di mantenersi al passo con i tempi con nuovi corsi che rispondono alle esigenze del mondo del lavoro. Le possiamo chiamare lauree innovative, ma non sono altro che percorsi di studio ideati per favorire i giovani!

Ecco quali sono e dove sono le lauree innovative in Italia

A Pavia per studiare i rischi dei fenomeni idro-geologici

Il corso proposto dall’Università di Pavia si chiama “Civil Engineering or Mitigation of Risk from Natural Hazards”. Si tratta di un percorso di laurea interamente in lingua inglese che si focalizza sullo studio dei rischi causati dai terremoti. È un corso che mira a formare ingegneri civili specializzati nel valutare le conseguenze dei fenomeni idro-geologici e nel progettare opere che mitighino i rischi.

A Bologna per studiare la chimica sostenibile

Sembra che “sostenibilità” sia la nuova parola d’ordine per il lavoro del futuro. Il corso in questione si chiama “Low Carbon Technologies and Sustainable Cheministy” ed è offerto da UNIBO. Si tratta di una laurea magistrale di due anni interamente concentrata sulla chimica sostenibile e focalizzata sull’abbattimento dell’impatto ambientale delle nuove tecnologie.

A Castellanza per studiare le aziende del futuro

L’università LIUC nell’ambito del percorso di studi in ingegneria gestionale ha inserito un percorso in progettazione e gestione della fabbrica intelligente. Il corso è arricchito dal supporto di strumenti e tecnologie altamente innovativi come robot o stampa 3D.

A Ravenna per studiare le risorse off-shore

Parliamo sempre dell’Università di Bologna ma, questa volta, della sede distaccata di Ravenna. Qui è stato istituito un nuovo programma di studi in “Off-shore Engineering” che mira a preparare i giovani sulla gestione delle risorse off-shore. In questo ambito sono stati sviluppati tre diversi corsi magistrali, tutti in inglese: “chemical engineering”, “civil engineering” ed “enviromental engineering”.

A Trento per studiare la meteorologia ambientale

È la prima laurea in assoluto in meteorologia ambientale. È stata creata grazie alla collaborazione tra l’Università di Trento e quella di Innsbruck. La laurea, in inglese, si chiama “Environmental Meteorology” e mira a formare ricercatori, educatori e professionisti nell’ambito dei fenomeni atmosferici.

A Milano per studiare i Big Data

Ci spostiamo alla Bocconi di Milano per parlare di Big Data. La proposta è una magistrale in lingua inglese intitolata “Data Science and Business Analytics”. Scopo principale è preparare gli studenti nel capire e interpretare i Big Data e orientare i processi decisionali delle organizzazioni in cui lavoreranno.

A Verona per studiare i videogiochi

Nell’ambito del dipartimento di informatica, l’Università di Verona offre ai suoi alunni la possibilità di seguire il master di I livello in “Computer game development”. Il corso è rivolto a tutti i laureati che durante la triennale hanno studiato ingegneria o informatica. Lo scopo è formare programmatori di applicazioni video-ludiche!

E tu quale sceglieresti?

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0