Tempo di lettura: 3 Minuti

Tumblr torna a poter essere scaricato su App Store

Tumblr torna a poter essere scaricato su App Store

Per adesso Tumblr è intervenuto solamente flaggato i contenuti ritenuti non appropriati, con criteri spesso superficiali e contraddittori. L’eliminazi

Gli effetti della Digital Transformation: nuove opportunità per i giovani!
I buoni motivi per usare Whatsapp a scuola
A Natale regala un’app

Per adesso Tumblr è intervenuto solamente flaggato i contenuti ritenuti non appropriati, con criteri spesso superficiali e contraddittori. L’eliminazione vera e propria avverrà il 17 dicembre. #FacceCaso.

Tempo fa ti ho raccontato di come Tumblr era stato escluso dall’Apple store. A quanto pare alcune foto illecite sono apparse sulla piattaforma a causa di un difetto nel sistema di filtraggio dei contenuti prima che vengano pubblicati in rete.

La Apple ha preso questa decisone a partire dal 16 novembre per prevenire ed impedire la diffusione di materiale di tipo pedopornografico.

Tumblr ha immediatamente pubblicato un comunicato in cui confessa di aver riscontrato il problema e di aver provveduto alla cancellazione immediata del contenuto. Ciò non è bastato a far ricomparire l’app nello store Apple.

Ad accorgersi dell’impossibilità di scaricare l’app di Tumblr dall’Apple Store è stato il blog Piunika Web grazie alla segnalazione di alcuni utenti.

Inizialmente il motivo della rimozione era poco chiaro: il sito spiegava semplicemente di “essere al lavoro per risolvere il problema relativo all’applicazione iOS”. Subito dopo la verità.

Il social, per ovviare al problema, ha avviato una vera e propria campagna volta ad eliminare tutti i contenuti pornografici e per adulti dalla sua piattaforma. 

Gli stessi contenuti che, per assurdo, sono quelli che ultimamente lo hanno reso popolare. 

Per adesso Tumblr è intervenuto solamente flaggato i contenuti ritenuti non appropriati, con criteri spesso superficiali e contraddittori. L’eliminazione vera e propria avverrà il 17 dicembre.

Questa trovata, anche se criticata, ha per adesso consentito di riportare l’applicazione sullo store di iOS. A causa delle nuove linee guida, molti utenti non avranno più la possibilità di condividere le loro creazioni o i loro contenuti: a questo proposito è previsto un abbandono di massa della piattaforma.

#FacceCaso. 

Di Francesca Romana Veriani 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0