Tempo di lettura: 3 Minuti

#instagramdown & co.: quando ad andare in crash non sono solo i social

#instagramdown & co.: quando ad andare in crash non sono solo i social

Da oggi pomeriggio, i maggiori social mondiali sono andati in down per un bug e con loro anche molti degli utenti. È possibile impazzire letteralmente

Fai il bullo? Niente espulsione da scuola, vai a fare volontariato
Prospettive: quelle che i ragazzi non hanno
Il ricorso al Tar del ragazzo con DSA

Da oggi pomeriggio, i maggiori social mondiali sono andati in down per un bug e con loro anche molti degli utenti. È possibile impazzire letteralmente solo perché non si possono vedere le stories su instagram o pubblicare un post su Facebook?

SOCIAL BOOM! Facebook ha smesso di funzionare, e con lui anche Instagram e Whatsapp. La notizia è rimbalzata di paese in paese, per un disagio di scala mondiale. Il tam-tam di post di avvertimento è partito verso le ore 16 di ieri direttamente dagli States, per arrivare fino alla punta del nostro stivale.

Per quanto riguarda il social network di messaggistica instantanea, il disservizio riguarderebbe solo l’invio di file audio e foto. Nel caso di Instagram e Facebook, il problema riguarderebbe l’aggiornamento di pagine, il caricamento di foto o stories.

Come è successo?

Immediatamente sono arrivate le dichiarazioni di un portavoce del social primogenito di Zuckerberg, dichiarando la consapevolezza del disordine e l’imminente risoluzione dei problemi.
I cattivi funzionamenti di tali applicazioni, per alcuni, riguardano azioni di manutenzione: una sorta di check up completo per scovare magagne nascoste e migliorare le prestazioni. Per altri, invece, la causa di tale caos sarebbe un attacco informatico ma dai vertici ci hanno tenuto a smentire immediatamente tali voci.

Qualcuno non l’ha presa bene…

Le reazioni degli utenti sono tra le più disparate: ovviamente i meme non sono mancati, come non potevano mancare i post dove si chiede se si è gli unici a riscontrare problemi. Non poche le richieste di consigli su cosa fare senza social. In Australia erano così turbati che hanno intasato le linee telefoniche della polizia. Gli unici che hanno subito un danno grave, sono gli utenti che sfruttano le piattaforme come strumento di lavoro.

Anche meno eh

Purtroppo, nel mondo in cui viviamo, i social si sono conquistati tutta la nostra attenzione ed il nostro tempo. Non appena si verifichi un benché minimo problema, riusciamo ad andare in down anche noi offuscandoci clamorosamente. Se arriviamo a chiamare insistentemente la polizia per capire che sta succedendo ai nostri social, quando ci sarà un problema realmente importante che faremo?!

#FacceCaso

Di Tommaso Marsili

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0