Tempo di lettura: 3 Minuti

Il Giro d’Italia arriva a scuola con…Vincenzo Nibali

Il Giro d’Italia arriva a scuola con…Vincenzo Nibali

Che scuola hanno frequentato i campioni italiani? Ve lo diciamo noi in questa nuovissima rubrica. Oggi episodio “rosa”: Vincenzo Nibali. Vi siete mai

Lo IAAD apre anche a Bologna
Violenza sugli insegnanti, il troppo stroppia
Continuano le proteste a Bologna contro Panebianco

Che scuola hanno frequentato i campioni italiani? Ve lo diciamo noi in questa nuovissima rubrica. Oggi episodio “rosa”: Vincenzo Nibali.

Vi siete mai chiesti quale scuola avessero frequentato da adolescenti campioni del calibro di Buffon, Chiellini o Verratti? Noi sì. E per risponderci (o meglio, per rispondervi) abbiamo ideato una nuova rubrica nella quale ogni settimana ripercorreremo la carriera scolastica di uno sportivo. Appresi i percorsi scolastici di ben tre calciatori (De Rossi, Immobile e Zaniolo), cambiamo sport e in occasione del Giro d’Italia che parte proprio oggi da Bologna, ci tuffiamo nel mondo del ciclismo per dare un’occhiata al curriculum studiorum di un maestro di questa disciplina: Vincenzo Nibali.

Soprannominato lo Squalo dello Stretto per via delle sue origini siciliane e del suo modo di correre aggressivo e perennemente all’attacco, Nibali si è formato ciclisticamente in Toscana, precisamente vicino Pistoia, ma è di fatto nato e cresciuto a Messina, dove ha vissuto fino all’età di 15 anni con la mamma Giovanna, il papà Salvatore e il fratellino Antonio.

A Messina Enzareddu (così lo chiamava suo nonno) ha mosso anche i suoi primi passi da studente. Dopo un paio di anni da privatista è però arrivata la tanto attesa chiamata della Mastromarco, una squadra toscana di Lamporecchio che ha puntato tutto su un allora adolescente Nibali.

Vince non se l’è fatto domandare due volte e con coraggio e determinazione ha salutato famiglia ed amici per trasferirsi in Toscana. Anche qui non ha perso di vista l’obbiettivo, riuscendo a conseguire il diploma di ragioniere all’Istituto Professionale Leonardo Da Vinci di Empoli nonostante i sempre più duri sforzi in bicicletta.

Pedalare, comunque, rimane la cosa che gli riesce meglio e lo dimostra il suo invidiabile Palmarés, che include un Tour De France, una Vuelta a Espana, due Classiche Monumento e due Giri d’Italia. E a proposito di Giro d’Italia, Nibali sarà al via anche di quest’edizione, determinato più che mai a centrare il tris. Perciò vai Squalo, azzannali tutti con la precisione di un…ragioniere!

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0