Tempo di lettura: 3 Minuti

Digitalizzazione nelle scuole: pro o contro?

Digitalizzazione nelle scuole: pro o contro?

Negli ultimi anni la tecnologia si è diffusa molto rapidamente e anche la scuola cerca di stare al suo passo. Proviamo adesso ad analizzare i vantaggi

Diete speciali per gli alunni dal nido alle medie: l’assemblea capitolina dice sì!
SOS-tegno disabili
Su Instagram i live li puoi fare di gruppo

Negli ultimi anni la tecnologia si è diffusa molto rapidamente e anche la scuola cerca di stare al suo passo. Proviamo adesso ad analizzare i vantaggi e gli svantaggi della digitalizzazione nell’insegnamento e nella vita scolastica.

Una scuola moderna e tecnologica dovrebbe essere caratterizzata dall’uso quotidiano di device innovativi, come i tablet o le Lim (lavagne luminose), da una connessione wi-fi in ogni classe, dalla possibilità di interagire anche da casa con compagni e docenti. Questa, è (o dovrebbe essere) la digitalizzazione dei nostri istituti.

La digitalizzazione quindi richiede:
1. l’esistenza di una connessione ad internet a banda ultra-larga,
2. la creazione di una rete telematica efficiente
3. un’attività di manutenzione e di aggiornamento necessaria a governare l’effetto dell’obsolescenza tecnica dell’infrastruttura

La digitalizzazione tuttavia è un processo molto lungo e complesso che nella sua diffusione ha riscontrato numerosi problemi. Innanzitutto è da rilevare che il 3% degli edifici scolastici – prevalentemente primari e dislocati per la maggior parte nel sud Italia – risulta ancora privo di qualunque connessione. Oltre a ciò è necessaria la formazione dei docenti. Essi infatti dovrebbero contribuire all’innovazione della scuola ma spesso non conoscono gli strumenti informatici o non hanno gli strumenti giusti per aggiornarsi, per adeguarsi e per modificare le loro lezioni.

Nonostante questi primi ostacoli questo processo è molto importante poiché non vi è quasi nessun lavoro che possa fare a meno dell’informatica ed è essenziale che tutti ne comprendano i principi di base. Per questo, la scuola deve trasmettere le conoscenze informatiche fondamentali. Ogni studente dovrebbe imparare ad usare perfettamente internet e a fare presentazioni sul computer per poi illustrarle alla classe.

Secondo me nonostante la tecnologia sia alla base del nostro presente e sarà fondamentale per il futuro dei giovani presenta numerosi limiti. Infatti essa riduce sicuramente l’uso della memoria e della fantasia e diminuisce la comunicazione e l’interattività tra studenti e docenti.

La tecnologia, ormai parte integrante della nostra vita, è un argomento particolarmente dibattuto. Sono ancora tanti i dubbi e le domande sulla digitalizzazione nelle scuole ma solo il tempo riuscirà a darci delle risposte adeguate.

#FacceCaso

Di Sofia Borghi

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0