Tempo di lettura: 3 Minuti

Sexting, radioattività e affini, mi sa tanto che c’è il TG USA

Sexting, radioattività e affini, mi sa tanto che c’è il TG USA

Nell'edizione odierna parleremo della pratica del sexting, di un luogo incredibilmente radioattivo e di molto altro perciò restate con noi. Stando in

Texas: si alle armi nelle università
Università, in Italia anche il curriculum va di moda “british”
Allarme igiene tra i giovany: il 40% non usa il deodorante

Nell’edizione odierna parleremo della pratica del sexting, di un luogo incredibilmente radioattivo e di molto altro perciò restate con noi.

Stando in Italia, si sa, non risulta difficile rimanere informati su quelli che sono gli eventi e le problematiche che caratterizzano le università del nostro Paese. E’ un po’ più raro, invece, leggere o ascoltare notizie sugli atenei esteri, in particolare su quelli d’oltreoceano.

Per ovviare a questo problema noi di FacceCaso abbiamo ideato una rubrica settimanale che ha come obbiettivo quello di portare alla vostra attenzione, attraverso dei flash, le 3 news più interessanti che hanno caratterizzato il panorama universitario statunitense. Siete pronti? Questo è TG USA, let’s start!

Sexting? No, grazie

Se pensiamo al sexting pensiamo a quella “moda” di scambiarsi foto intime via social, decisamente diffusa tra i giovani ma in realtà non è così. Uno studio pubblicato dai ricercatori della University of Wisconsin di Eau Claire sugli Archives of Sexual Behavior mostra infatti che solo il 2% dei ragalzzi lo pratica assiduamente. I più avvezzi al sexting, invece sembrerebbero essere gli adulti (stando alla Drexel University l’87% di loro lo ha fatto almeno una volta).

Intelligenza Artificiale e…pettegola

Nel TG USA della scorsa settimana vi avevamo dato prova delle straordinarie potenzialità di alcune Intelligenze Artificiali. Queste ultime, però, oltre che un’incredibile risorsa, possono costituire anche una minaccia per la nostra privacy. Ne sanno qualcosa i ricercatori della School of Medicine della Boston University, che hanno messo a punto un IA in grado di dedurre le abitudini sportive (quanto e dove si allenano, quali sport preferiscono ecc.) delle persone attraverso un analisi dei loro tweet.

Chernobyl chi? Esiste un posto molto più radioattivo…

…E si tratta delle Isole Marshall. Gli studiosi della Columbia University di New York, infatti, hanno scoperto che alcuni luoghi dell’arcipelago oceanico sono 10 volte più radioattivi di luoghi colpiti da catastrofi nucleari come Fukushima e la già citata città ucraina. Il motivo? Sembrerebbero i quasi 70 test nucleari effettuati dall’esercito statunitense oltre 60 anni fa.

E con quest’ultima notizia termina qui quest’edizione del TG USA. Noi ti ringraziamo per averci seguito, ti auguriamo una buona serata e se sei arrivato a leggere fin qui allora…FacceCaso!

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0