Tempo di lettura: 2 Minuti

Tim per digitalizzare il paese: ecco il progetto “Maestri d’Italia”

Tim per digitalizzare il paese: ecco il progetto “Maestri d’Italia”

La compagnia telefonica Tim lancia per l'Italia un progetto di diffusione delle competenze digitali. Una scuola on line per imparare a usare il web.

Uscite discografiche del Venerdì: 5 Aprile 2019
Ripresa delle scuole: la situazione in Europa (aspettando l’Italia)
Calcio e Coronavirus, un matrimonio che non s’ha da fare

La compagnia telefonica Tim lancia per l’Italia un progetto di diffusione delle competenze digitali. Una scuola on line per imparare a usare il web.

Fa strano pensarlo, ma nei non troppo lontani anni ’60 in Italia una larga fetta della popolazione era ancora analfabeta. Per questo la Rai lancio “Non è mai troppo tardi“, un programma televisivo dove un maestro di scuola (Alberto Manzi) insegnava le regole di base per leggere e scrivere. Oggigiorno, a distanza di oltre mezzo secolo, la Tim ha deciso di proporre qualcosa di simile. Perché il problema ha cambiato forma, ma è tutt’altro che risolto.

In un mondo sempre più digitalizzato, l’Italia è terribilmente indietro. Quartultima in Europa per competenze informatiche. Un paese analfabeta digitale, appunto. E in questo periodo di smart working e scuole a distanza tutti i nodi stanno venendo al pettine. Perciò, anche oggi, come nel dopoguerra, si stanno moltiplicando le iniziative per tentare di colmare questo vuoto.

Maestri d’Italia” è il nome scelto dalla nota compagnia telefonica per il progetto da portare avanti nei prossimi mesi, per favorire la diffusione delle competenze digitali tra cittadini, privati e pubbliche amministrazioni. Il programma è pensato come una scuola on line per gli imprenditori, sia per studenti, insegnanti e comuni cittadini. Tutti potranno partecipare alle lezioni che saranno visibili su Facebook, YouTube e sul sito ufficiale del progetto, creato appositamente dall’azienda. L’obiettivo è far esplorare e acquisire alla più vasta platea possibile la vastissima gamma di opportunità e funzionalità legate al mondo di internet.

Le parole del presidente della Tim

Presentando l’iniziativa, che partirà dal 14 aprile, il presidente della Tim, Salvatore Rossi, ha commentato così il lavoro svolto:

Nel momento difficile che affrontiamo cresce a dismisura l’importanza del digitale e delle competenze necessarie a usarlo, a stare in rete. Dopo aver potenziato la capacità dei cittadini di connettersi fra loro e con la rete, abbiamo allora deciso di fare un ulteriore passo: Maestri d’Italia ci permetterà, in maniera concreta, di rafforzare il dialogo avviato con i cittadini di ogni età e in ogni angolo del Paese, dando loro informazioni e approfondimenti offerti da figure di eccellenza“.

Di certo l’Italia non diventerà improvvisamente come il Giappone, al livello tecnologico. Ma non è mai troppo tardi per iniziare a imparare.

#FacceCaso

Di Tommaso Fefè

 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0