Tempo di lettura: 1 Minuti

IKEA stupisce con effetti speciali. Anzi, con l’#effettoVAIA

IKEA stupisce con effetti speciali. Anzi, con l’#effettoVAIA

È possibile riuscire a riscrivere la storia di un disastroso evento naturale? IKEA l’ha fatto, e con ottimi risultati. Entriamo all’interno dell’inizi

5 curiosità sull’Albero di Natale
Scuola? Ecco le 3 canzoni più fighe
Un tema nuovo per il #Natale2019

È possibile riuscire a riscrivere la storia di un disastroso evento naturale? IKEA l’ha fatto, e con ottimi risultati. Entriamo all’interno dell’iniziativa #effettoVAIA che è venuta a trovarci a Roma insieme a Billy, la sua fedelissima libreria, fino all’8 novembre.

Hey giovany, fateci caso: nell’Orto Botanico a Roma e nel parco della Biblioteca a Villesse, sono sbocciati due alberi insoliti. Ok, non sono alberi, ma librerie. Librerie costruite con alberi… Si chiamano Billy. No, non gli alberi, ma le librerie fatte con gli alberi. Tranquilli, ora vi spiego! (Si, sto parlando di IKEA)

Facciamo qualche passo indietro, tornando a quella fatidica notte del 28 ottobre 2018, quando la tempesta VAIA nel Triveneto ha raso al suolo più di 16 milioni di alberi. Furono interminabili quelle 48 ora in cui la pioggia mista al vento – all’instancabile velocità di 192 km/h – continuavano a travolgere il paese di Corvara, rendendola triste scenario di quest’orrenda catastrofe.

Da qui prende vita il concept di IKEA, che ha voluto far cadere le prime due lettere alla parola “irrimediabile” costruendo Billy con il legno degli alberi abbattuti.

L’iconica libreria dell’azienda svedese è riuscita a scrivere un lieto fine a questa brutta storia, intitolata #effettoVAIA, come indice di rinascita di un qualcosa inizialmente considerato perduto. Da sempre IKEA si è mostrata proattiva nei confronti di una ecosostenibilità ambientale e anche in questo caso si è resa simbolo d’ispirazione verso il cambiamento, dichiarando di aver capito come “il nostro pianeta ci stia inviando dei messaggi che non possiamo più ignorare”.

Inoltre, due parchi di città italiane hanno avuto la fortuna di costituire la location perfetta all’interno di questa nuova campagna pubblicitaria. Ma non finisce qui. Una volta trovata la libreria Billy all’interno del parco, si avrà la possibilità di scegliere uno dei suoi libri e di leggerlo immergendosi nella natura. Successivamente, sarà possibile pubblicare una foto – taggando @ikeaitalia con l’hashtag #effettoVAIA – dei nostri libri preferiti che abbiano come tema la rinascita o il riscatto, contribuendo ad un circolo virtuoso che alimenti il positivo effetto VAIA.

In fin dei conti, una seconda possibilità non si nega a nessuno, tantomeno a VAIA: brava IKEA, bell’idea!

#FacceCaso

Di Eleonora Santini

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0