Tempo di lettura: 1 Minuti

Rai Storia rischia di chiudere e a salvarla potrebbe essere Internet

Rai Storia rischia di chiudere e a salvarla potrebbe essere Internet

L’ipotesi della chiusura dei canali Rai Storia e Rai Sport ha scatenato una vera e propria mobilitazione degli utenti per salvarli. Ce la faranno? La

Xiaoyi , l’intelligenza artificiale che effettua diagnosi mediche
Ai posteri l’ardua sentenza: focus sul WeWorldIndex
Abruzzo: scuole al via senza professori

L’ipotesi della chiusura dei canali Rai Storia e Rai Sport ha scatenato una vera e propria mobilitazione degli utenti per salvarli. Ce la faranno?

La scorsa settimana i vertici Rai, riuniti in Consiglio di Amministrazione, nell’analizzare eventuali scenari di spesa e gestione finanziaria, avevano postulato la chiusura del canale Rai Storia, accorpandolo a Rai 5, e di Rai Sport.

La notizia, rilanciata dalle principali testate giornalistiche nazionali, ha indignato il popolo della TV e di internet, nonché tutti gli appassionati. In particolare, il portale Fatti per la storia, impegnato da anni nel garantire ed ampliare l’accessibilità della divulgazione storica in Italia, ha lanciato una petizione sulla piattaforma change.org per scongiurare la cancellazione del canale ma anzi potenziarlo e migliorandone l’esposizione e la pubblicizzazione.

La petizione, indirizzata ai vertici Rai ha raccolto oltre 50 mila firme in pochissimo tempo. A seguito di questa mobilitazione, il Consiglio d’Amministrazione Rai ha diffuso un comunicato stampa, dopo essersi riunito. In queste righe il CdA sottolinea come la proposta di tagliare Rai Sport e Rai Storia, accorpando quest’ultimo a Rai 5, fosse solo uno scenario ipotizzato, una simulazione, non un provvedimento o una decisione presa, non c’è una chiusura programmata.

Alla base di questa ipotesi sembra ci sia una situazione finanziaria non ottimale, causata dall’emergenza coronavirus e dall’entrate del canone compromesse. Pare che l’inserimento del canone in bolletta abbia sì combattuto l’evasione fiscale, ma la cifra riscossa è inferiore. L’ammontare si è ridotto da 113,5€ a 90€, ma solo 74 arrivano in Rai, il resto rimane allo Stato secondo alcuni sistemi di trattenuta.

Non è facile prendere decisioni in questi casi, un’azienda valuta sempre le azioni secondo il proprio bilancio, ma quando si occupa del servizio pubblico ha un impegno da mantenere. L’utilizzo di Rai Scuola per supportare la didattica durante il lockdown è stato un segnale importante, ma a pochi mesi di distanza Mamma Rai ipotizza la chiusura del suo canale dedicato alla storia, segno che anche a Viale Mazzini il covid ha lasciato il suo segno.
Chissà perché la ghigliottina dei tagli di spesa colpisce sempre le teste della cultura.

#FacceCaso

Di Luca Matteo Rodinò

COMMENTS

WORDPRESS: 1
  • comment-avatar
    marcucci 4 settimane

    guardo rai storia dalla francia

    mi piace molto
    vorrei continuare a guardarla per satellite

  • DISQUS: 0