Tempo di lettura: 3 Minuti

Dante in 3D? Sì giovany, ed è stato spiegato e riassunto anche divinamente!

Dante in 3D? Sì giovany, ed è stato spiegato e riassunto anche divinamente!

Dante e la sua Divina Commedia si fanno in 3D: ecco come l’intero riassunto dell’opera più classica dei classici si può raggiungere in un colpo di mou

All’università di Catania mancano cadaveri
In arrivo da Londra la sedia a rotelle stampata in 3D
Microsoft e il primo passo verso il teletrasporto

Dante e la sua Divina Commedia si fanno in 3D: ecco come l’intero riassunto dell’opera più classica dei classici si può raggiungere in un colpo di mouse.

Un omaggio a Dante Alighieri per il 700mo anniversario: questo è il lavoro tutto in digitale che ha svolto il professore di sostegno Marco Mellace dell’IIS Luca Paciolo di Bracciano, Roma.

Dimentichiamoci gli astratti gironi danteschi dell’Inferno, del Purgatorio e del Paradiso o meglio, ricostruiamoceli, perché la proiezione in 3D de “La Divina Commedia” è stata riassunta a suon di click.

Flippedprof, questo è il nickname utilizzato dal docente nel web, ha sempre creduto nel potere dei video-didattici, con l’obiettivo di rendere più lineare e comprensibile la faticosa macchina della DaD.

È un progetto senza barriere in cui si cerca di “rendere semplice qualcosa di complesso come Dante – dichiara Mellace nella sua ultima intervista – e ora, più che mai, c’è bisogno di una forte condivisione delle pratiche didattiche”.

Parola d’ordine? Etica, competenza e costante miglioramento (personale e non).

È un esaustivo riassunto di 35 minuti, questo, realizzato sulle orme dell’homemade che però insiste nel non voler diventare segno di rinuncia nella profondità della trama: un’aggiunta multimediale nel mare dei contenuti online.

I lavori si trovano sul canale YouTube della “classe capovolta”, ovvero nella Flipped Classroom.

Qui è possibile attraversare gli alberi della selva oscura in 3D e osservare le illustrazioni dei personaggi danteschi, oltre agli altri video eseguiti in precedenza tra i quali anche l’Iliade e i Promessi Sposi.

Altri elementi in 3D? Non potevano mancare l’inserimento del classico Castello degli Spiriti Sapienti dell’Inferno, dell’ingresso nel Purgatorio con l’angelo e la spada fiammeggiante e della composizione dei Pianeti nel Paradiso.

Ed è chiaro l’obiettivo del format che, oltre a presentarsi come sussidio scolastico per aiutare i colleghi, risulta di grande aiuto per integrare processi di apprendimento degli alunni, addentrandosi poi in varie discipline (qualcuno ha detto Guerra del Peloponneso?).

Ecco, quando il potere della condivisione risulta… divino!

#FacceCaso

Di Eleonora Santini

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0