Tempo di lettura: 1 Minuti

TG FRANCE: è arrivato l’inverno, studenti … copritevi bene!!!!

TG FRANCE: è arrivato l’inverno, studenti … copritevi bene!!!!

Ecco a voi tre notizie per studenti in diretta dal nostro (secondo) tricolore preferito: ecco cosa è successo in Francia questa settimana… Il bando I

STUDENTS: far from home… viaggio nel cuore dell’UE: Brussels!
Erasmus e viaggi all’estero: alcune informazioni utili
Erasmus in tragedia: ventiquattrenne trovato morto a Valencia

Ecco a voi tre notizie per studenti in diretta dal nostro (secondo) tricolore preferito: ecco cosa è successo in Francia questa settimana…

Il bando Itaca vi porta in Francia…
Come ogni anno, è uscito il bando Itaca. Ma in cosa consiste? Il bando è indirizzato agli studenti italiani figli di dipendenti INPS e prevede l’assegnazione di fondi utilizzabili per trascorrere un periodo di studi all’estero. Ma perché ve ne stiamo parlando?! Ovviamente, perché gli scambi sul territorio Francese sono coperti da questo. Grazie ai fondi Itaca gli studenti frequentanti le scuole secondarie di secondo grado potranno decidere di passare un periodo di tre, sei o dodici mesi in Francia. Le potenziali mete e scuole sono tantissime e tutte da scoprire, per un’opportunità imperdibile che arricchisce i partecipanti sia da un punto di vista formativo che da quello umano. Cosa aspettate a provarci?

Via libera per gli studenti stranieri, la Francia torna alle vecchie glorie
I francesi sono spesso additati come inospitali, ma i dati parlano chiaro: la Francia è una delle nazioni più scelte dagli studenti per i propri scambi internazionali e il COVID non ha per nulla cambia ciò. Anzi, i numeri ci parlano di un aumento negli studenti che decidono di trascorrere qualche tempo nel sistema educativo Francese. La maggior parte degli studenti pare provenire dall’EU, ma non mancano anche ragazzi dagli Stati Uniti e dal continente Africano. Tuttavia, scarseggiano ancora – probabilmente a causa del covid – ragazzi dal continente Asiatico e dall’Australia. Determinata ad aumentare la propria multiculturalità, l’istituzione francese prenderà presto delle decisioni per favorire l’aumento di studenti provenienti da ogni angolo del mondo. Infondo, la diversità è fonte di cultura.

Lo scandalo del freddo nelle residenze CROUS
I lavoratori francesi sono famosi per l’innata capacità di protestare e scioperare, una dote che a quanto pare non manca neanche ai più giovani. E’ di pochi giorni fa la notizia della protesta di alcuni studenti francesi che abitano nelle residenze del CROUS (la società che si occupa di questi servizi in Francia). Ma qual è il problema? Molto semplice: con l’arrivare dell’inverno nelle residenze fa freddo. Il disagio è risolvibile “comprando un maglione”, hanno sostenuto gli enti competenti ritenendo la situazione di poco conto. Ma il disagio per i ragazzi è grande e non accetteranno di essere ignorati così…

#FacceCaso

Di Martina Borrello

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0