Tempo di lettura: 3 Minuti

Ho provato Prisma: ogni foto diventa un quadro

Ho provato Prisma: ogni foto diventa un quadro

Da un mese l’App store si è arricchito di una fantastica applicazione capace di trasformare ogni fotografia nella versione di una celebre corrente art

Spotify: 3 cose che (forse) non sai
Milano si prepara ad accogliere Transformers Art
Giulia Schiaverano: la ragazza prodigio che sosterrà la maturità con un anno di anticipo

Da un mese l’App store si è arricchito di una fantastica applicazione capace di trasformare ogni fotografia nella versione di una celebre corrente artistica. L’ho provata anche io e ne sono rimasto sorpreso.

Se siete amanti delle foto o dell’arte non potete non scaricarla, la sua funzione è eccezionale e gli effetti che crea notevoli.
Sto parlando di Prisma,un’app per iPhone diffusa l’11 giugno, che permette di modificare le proprie foto per farle assomigliare a dei quadri. Funziona un po’ come Instagram, ma al posto di filtri per regolare luminosità e contrasto, modifica la foto per farla assomigliare a un quadro, simulando pennellate o mettendo in evidenza i tratti del soggetto, tanto da farli assomigliare a un disegno.

 

Incuriosito dalle immagini, ho deciso di scaricarla, oltre a notare la grafica molto moderna del prodotto, che la inserisce sicuramente nella fascia dei big come Instagram e altri, ha in questo contenuto una novità che può catturare l’attenzione di molti appassionati.
Ho utilizzato una foto dell’Altare della Patria e ho applicato il filtro “Stampe Giapponesi”, grande ispiratore del movimento Impressionista. L’effetto che ha prodotto, insieme ad altri due/tre, è stato molto bello.

Sembrerà una recensione, ma non posso non consigliarvi di provarla qualche giorno e vedere se non vi catturerà.
Per adesso è disponibile solo nella versione Apple, ma entro fine Luglio arriverà su Android e Windows Phone.

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0