Tempo di lettura: 2 Minuti

Ho provato Prisma: ogni foto diventa un quadro

Ho provato Prisma: ogni foto diventa un quadro

Da un mese l’App store si è arricchito di una fantastica applicazione capace di trasformare ogni fotografia nella versione di una celebre corrente art

Concorso per un posto da professore truccato all’Università di Pisa
Un po’ di arte dall’Italia a Banksy
Il liceo classico Dante di Firenze ha conservato per quasi un secolo 100 bobine dell’Istituto Luce

Da un mese l’App store si è arricchito di una fantastica applicazione capace di trasformare ogni fotografia nella versione di una celebre corrente artistica. L’ho provata anche io e ne sono rimasto sorpreso.

Se siete amanti delle foto o dell’arte non potete non scaricarla, la sua funzione è eccezionale e gli effetti che crea notevoli.
Sto parlando di Prisma,un’app per iPhone diffusa l’11 giugno, che permette di modificare le proprie foto per farle assomigliare a dei quadri. Funziona un po’ come Instagram, ma al posto di filtri per regolare luminosità e contrasto, modifica la foto per farla assomigliare a un quadro, simulando pennellate o mettendo in evidenza i tratti del soggetto, tanto da farli assomigliare a un disegno.

 

Incuriosito dalle immagini, ho deciso di scaricarla, oltre a notare la grafica molto moderna del prodotto, che la inserisce sicuramente nella fascia dei big come Instagram e altri, ha in questo contenuto una novità che può catturare l’attenzione di molti appassionati.
Ho utilizzato una foto dell’Altare della Patria e ho applicato il filtro “Stampe Giapponesi”, grande ispiratore del movimento Impressionista. L’effetto che ha prodotto, insieme ad altri due/tre, è stato molto bello.

Sembrerà una recensione, ma non posso non consigliarvi di provarla qualche giorno e vedere se non vi catturerà.
Per adesso è disponibile solo nella versione Apple, ma entro fine Luglio arriverà su Android e Windows Phone.

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0