Tempo di lettura: 1 Minuti

Cinisello, dove le scuole cadono a pezzi

Cinisello, dove le scuole cadono a pezzi

Le famiglie della scuola elementare Garibaldi di via Verga sono indignate, così proprio non va. #FacceCaso. Festa dell’Immacolata un corno. Andatelo

Non chiedo mica la Luna, ma solo il TG USA 2.0
Nokia 8 per tornare ai vertici del mercato
Mosca: un’Università “spaziale”

Le famiglie della scuola elementare Garibaldi di via Verga sono indignate, così proprio non va. #FacceCaso.

Festa dell’Immacolata un corno. Andatelo a chiedere alle famiglie di Cinisello Balsamo (Milano) se oggi stanno facendo il Presepe o addobbando l’albero di Natale. A maggior ragione dopo martedì, quando una delegazione di famiglie della scuola elementare Garibaldi di via Verga ha compiuto un sopralluogo per constatare lo stato dell’edificio che nei mesi scorsi è stato sottoposto ad interventi di emergenza per evitare il rischio di crolli di intonaci. La scuola ospita centinaia di bambini e da ottobre è stata chiusa per inagibilità delle aule. Oggi nei corridoi, sono ben visibili le pignatte color mattone, risultato di un’operazione di rimozione degli intonaci disposti in fretta e furia dal Comune.

“Durante la visita abbiamo rilevato con grande dispiacere la situazione indegna della manutenzione strutturale della scuola” ha denunciato il consigliere comunale della Lega Nord Giacomo Ghilardi.

A tal proposito il leghista commenta durissimo: “La scuola rappresenta il futuro della nostra comunità per questo motivo ritengo che debba essere una priorità per l’attuale amministrazione comunale di sinistra consegnare aule e spazi comuni della scuola in perfette condizioni. Il degrado presente nelle scuole è lo specchio di quello che il nostro sindaco permette in tutta la città”.

“Ghiraldi sa bene che gli intonaci scrostati non sono un segno di pericolo, piuttosto un elemento di sicurezza – ha risposto prontamente l’assessore alle Opere pubbliche Ivano Ruffa – Nei mesi scorsi abbiamo eseguito verifiche in tutte le scuole cittadine. In 27 edifici abbiamo riscontrato pericoli, pur remoti, e abbiamo provveduto a eseguire lavori di messa in sicurezza. Se è vero che in alcune aule ci sono soffitti privi di intonaco, è vero anche che le scuole possono essere reputate più sicure”. #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0