Tempo di lettura: 1 Minuti

L’Università di Mantova riceve in eredità un milione di euro

L’Università di Mantova riceve in eredità un milione di euro

Un’ex professoressa di inglese dona i tutti i suoi risparmi per finanziare borse di studio a “studenti meritevoli ma bisognosi”. #FacceCaso. Daniela R

Tirocinanti giovani e promettenti: Garanzia Giovani va alla grande(?)
Parte l’ Eurovision Song Contest!
Terremoto in Sicilia: scuole chiuse per controlli

Un’ex professoressa di inglese dona i tutti i suoi risparmi per finanziare borse di studio a “studenti meritevoli ma bisognosi”. #FacceCaso.

Daniela Rivoltini, una prof d’inglese in pensione, senza marito né figli, ha lasciato in eredità all’Università di Mantova un milione di euro. La Fondazione dovrà spendete i soldi in borse di studio per “studenti meritevoli ma bisognosi”.

Non le ‘solite’ borse di studio destinate ad esaurirsi, ma qualcosa che resti indelebile nella storia dell’ateneo. L’idea è quella di investire il lascito della professoressa d’inglese nella realizzazione dello studentato, riservandone sempre 13 posti ai ragazzi meritevoli ma bisognosi. Requisiti richiesti? Una media di almeno 27/30, un reddito familiare fino a 23mila euro l’anno e un indice della situazione patrimoniale che non superi i 50mila euro.

“E’ stato un gesto molto belo, sia per il riconoscimento dello sforzo messo in campo dalla Fondazione Università di Mantova, si aper la finalità specifica del lascito, destinato ad agevolare gli studenti meritevoli che non hanno mezzi economici. Insomma, un gesto doppiamente nobile – ha fatto sapere il presidente della Fum, Paolo GianolioInsieme alla soddisfazione resta il rammarico di non aver conosciuto la signora, di non averle potuto dire il nostro grazie”. #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0