Tempo di lettura: 3 Minuti

Bergamo: in calo il fenomeno Neet

Bergamo: in calo il fenomeno Neet

Il numero dei giovani tra i 15 e i 29 anni non occupati e non inseriti nel mondo del lavoro e dell’istruzione ( neet ) scende sotto quota 30mila. #Fac

Pavia: ultimo giorno di scuola da bocciatura
Facebook, grossi guai: multa da 110 milioni
iPhone X finti scoperti in Campania

Il numero dei giovani tra i 15 e i 29 anni non occupati e non inseriti nel mondo del lavoro e dell’istruzione ( neet ) scende sotto quota 30mila. #FacceCaso.

NEET in inglese sta per “not (engaged) in education, employment or training” e in italiano indica persone non impegnate nello studio e nel lavoro.

A Bergamo lo scorso anno, i Neets erano 28.463 su un totale di 167.181: un tasso del 17% contro il 24,3% medio nazionale, il valore più alto tra tutti i paesi UE dove la media è del 14,2%.

Per la prima volta dopo quattro anni, il numero dei giovani tra i 15 e i 29 anni non occupati e non inseriti nel mondo del lavoro e dell’istruzione scende sotto quota 30mila.

Nonostante ciò, il dato bergamasco è leggermente peggiore rispetto alla media lombarda e ancor più rispetto all’area di Milano.

A sorprendere è il divario di genere: se i Neet maschi a Bergamo risultano quasi dimezzati con un tasso che scende al 10,7%, le giovani Neet bergamasche sono in leggera crescita con un tasso al 23,6%.

Il tasso può essere in parte spiegato grazie alla recente ripresa dell’industria, dove prevale l’impiego maschile.

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0