Tempo di lettura: 3 Minuti

Telegram era scomparso dall’App Store per materiale pedopornografico

Telegram era scomparso dall’App Store per materiale pedopornografico

Cosa avrà dovuto cambiare Telegram non è dato saperlo. Visti i tempi di risoluzione, non dovrebbe trattarsi di un cambiamento radicale nei processi di

#FuturaRoma 2018: la fiera dell’innovazione scolastica
#FacceCaso VLOG: A Night With James Da Cruz
Jobby: l’app che ti aiuta a trovare lavoro

Cosa avrà dovuto cambiare Telegram non è dato saperlo. Visti i tempi di risoluzione, non dovrebbe trattarsi di un cambiamento radicale nei processi di sicurezza. #FacceCaso.

Svelato l’arcano mistero. Telegram era scomparso dall’App Store per materiale pedopornografico.

A confermarlo è stato Phil Schiller, che gestisce lo store della Apple. L’azienda di Cupertino avrebbe contattato sia lo staff dell’applicazione che le autorità competenti per affrontare la specifica violazione e per garantire che ci fossero più controlli onde evitare che gli episodi si verificassero di nuovo.

-Telegram e App Store-

Cosa avrà dovuto cambiare Telegram non è dato saperlo. Visti i tempi di risoluzione, non dovrebbe trattarsi di un cambiamento radicale nei processi di sicurezza.

Riguarderà la crittografia end-to-end? Se così fosse, vorrebbe dire che qualcuno è riuscito ad individuare il materiale nel corso del tragitto da un utente all’altro. Insomma, qualcosa nella crittografia non ha funzionato.

Il team 9to5 pensa che il materiale sia stato reso pubblico attraverso un plug-in di terze parti. Magari Apple è stata tanto fortunata da incappare nel contenuto improprio e farlo sparire.

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0