Tempo di lettura: 2 Minuti

L’Università di Milano e le tasse universitarie, quando è troppo è troppo

L’Università di Milano e le tasse universitarie, quando è troppo è troppo

Gli studenti della Statale di Milano protestano per via delle tasse universitarie da loro ritenute troppo alte. Analizziamo la situazione. Le tasse u

Uno Shazam per l’arte: Smartify!
Liceo Virgilio occupato
Ami i viaggi ” on the road “?! Ecco le app che fanno per te!

Gli studenti della Statale di Milano protestano per via delle tasse universitarie da loro ritenute troppo alte. Analizziamo la situazione.

Le tasse universitarie sono una delle scocciature principali di qualsiasi studente. Sostenere le spese non è facile, specialmente quando non abbiamo l’appoggio economico della nostra famiglia. Se poi il nostro ateneo intasca più di quanto dovrebbe la situazione rischia di precipitare.

Qualcosa del genere è accaduto, purtroppo, all’Università degli Studi di Milano. Qui l’UDU (Unione degli Universitari) ha notato che le tasse universitarie pagate dagli studenti superavano di gran lunga il limite massimo, attualmente di poco superiore ai 2000 euro (per le fasce di reddito più alte).

Come riporta l’articolo di Luca De Vito pubblicato da Repubblica.it il 19/02/2018, infatti, gli studenti dell’ateneo milanese hanno scritto un comunicato in cui affermano che gli vengono richiesti complessivamente “oltre 34,1 milioni di euro in più rispetto al tetto imposto dalla legge”.

In pratica, se ciò fosse vero significherebbe che alla Statale di Milano il rapporto tra gettito complessivo della contribuzione studentesca e Fondo di Finanziamento Ordinario (FFO) è del 32,8%. Si tratta di una percentuale spaventosa se paragonata al 20% previsto dalla normativa.

L’università milanese, però, non ci sta e si difende dichiarando che il dato dell’UDU considera alcune categorie che di fatto non dovrebbero essere conteggiate. In più per l’ateneo lombardo quella fatta dall’UDU non sarebbe altro che una stima previsionale dal momento che nel 2017 il rapporto fra ricavo e FFO è stato regolarmente nell’ordine del 20%.

In ogni caso non è la prima volta che si verifica un episodio simile. Già nell’aprile del 2013 alla vicina Università di Pavia gli studenti iscritti nel 2011 avevano protestato per via delle tasse universitarie troppo alte.

In quel caso a fare giustizia ci aveva pensato direttamente il TAR della Lombardia. Il tribunale regionale aveva costretto l’ateneo a restituire agli studenti i 2 milioni di euro extra che aveva ingiustamente percepito.

Purtroppo non sappiamo dirvi come andranno le cose stavolta ma un consiglio ve lo vogliamo dare lo stesso. Prima di pagare la vostra retta universitaria informatevi e verificate che la cifra che vi viene richiesta corrisponde a quella che dovete effettivamente versare. Insomma bisogna stare attenti, o meglio tocca FacceCaso.

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0