Tempo di lettura: 3 Minuti

L’ennesimo round: Italia vs Inquinamento

L’ennesimo round: Italia vs Inquinamento

Allarme inquinamento in alcune zone d’Italia, l'intervento diventa sempre più necessario, così come una campagna ecologica. Chi vincerà questo round?

Parma: studentessa disabile discriminata dalle “amiche”
Gelati alla Cannabis: news dagli USA
Pinterest nel 2018: a che punto è questo social?

Allarme inquinamento in alcune zone d’Italia, l’intervento diventa sempre più necessario, così come una campagna ecologica.

Chi vincerà questo round? Per ora come accade spesso (rare volte accade il contrario) lo sta vincendo alla grande l’inquinamento, a causa del quale, nelle zone interessate (45 siti), l’incombere di tumori nei più giovani è aumentato. Stiamo parlando di ragazzi che vanno dagli 0 ai 24 anni che vedono aumentata del 9% la probabilità che si sviluppino cellule tumorali.

I 45 siti interessati si trovano nelle zone più inquinate di tutto lo Stivale e alcuni sono riconducibili a industrie. Stiamo parlando delle miniere Sulcis in Sardegna. Delle acciaierie Ilva la cui sede è a Milano, ma possiede una decina di sedi operative tra cui la più importante a Taranto. Guardando più al nord troviamo invece Casale Monferrato il quale sta scontando la dannosità di aver ospitato per anni la fabbrica Eternit che produceva proprio l’omonimo materiale ad oggi dichiarato dannoso e illegale (per fortuna). Infine anche le zone intorno alle discariche del litorale flegreo contenti rifiuti pericolosi.

La crescita del 9% è stata registrata dallo studio “Sentieri” dell’Istituto superiore di sanità grazie ad un sistema di sorveglianza che ha monitorato la mortalità. L’incidenza oncologica e i ricoveri dei residenti nei siti sopraelencati. Non sono stati esaminati solo i tumori e la loro diffusione ma anche malformazioni congenite in relazione a 9 fattori come vicinanza di aree portuali, centrali elettriche, industria siderurgica, amianto ecc., ad esempio vi è un aumento di malattie respiratorie acute ed asma tra l’8% ed il 16%.

12.000 morti in 8 anni, più di 5.000 a causa di tumori maligni.

Cosa stiamo aspettando per fare qualcosa, qualcosa di serio?

#FacceCaso

Di Claudia Biasci

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0