Scuola: da quest’anno fra i banchi ci saranno solo Duemila

Scuola: da quest’anno fra i banchi ci saranno solo Duemila

Magari questo significativo cambio d’epoca porterà con sé tanti cambiamenti. #FacceCaso. Ma ci pensi che da quest’anno tra i banchi di scuola non ci

Fare del bene e divertirsi? W Ale Onlus ti porta a teatro a vedere MAMMA MIA!
Ci siamo stancati delle Fake News
Gli studenti del Collettivo universitario di Napoli come La casa di carta

Magari questo significativo cambio d’epoca porterà con sé tanti cambiamenti. #FacceCaso.

Ma ci pensi che da quest’anno tra i banchi di scuola non ci saranno più ragazzi nati nel secolo scorso? Ebbene si, noi del Novecento dobbiamo fare largo ai Duemila, tolti i bocciati, ovviamente.

Tanto per fare chiarezza, i millenial sono coloro nati tra il 1981 e il 1996. I ragazzi del nuovo secolo fanno parte dei così detti post-millennial, la generazione che, si sa, è caratterizzata da un maggiore utilizzo e una maggiore familiarità con la comunicazione, i media e le tecnologie digitali. Loro fanno pare di una generazione il cui nome, non ancora definitivo, dovrebbe essere generazione Z che si differenzia dalla nostra, generazione Y.

Magari questo significativo cambio d’epoca porterà con sé tanti cambiamenti. Potrebbe essere il momento giusto per rivedere i programmi scolastici e non trascurare più un passato considerato troppo recente.

Sarebbe ora di studiare la storia del Novecento tra i banchi di scuola e finalmente andare oltre la guerra fredda. Per comprendere a pieno gli avvenimenti del nostro tempo è necessario conoscere il passato ma altrettanto indispensabile analizzare le vicende più recenti.

Una parvenza di novità sembra l’abbiano introdotta con la nuova maturità. Da quest’anno scolastico con grande gioia degli studenti la terza prova sarà abolita. L’esame scritto prevederà la prima prova di italiano e la seconda prova delle materie caratterizzanti per ogni indirizzo. Inoltre, non sarà necessario avere almeno 6 in tutte le materie, ma basterà la media del 6. Per finire le tanto temute prove Invalsi diventeranno obbligatorie per tutti gli studenti, per fortuna il loro esito non influirà sul voto finale della maturità.

#FacceCaso

Di Francesca Romana Veriani 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0