Tempo di lettura: 2 Minuti

Mattarella ha parlato dei genitori bulli

Mattarella ha parlato dei genitori bulli

All’inaugurazione ufficiale dell’anno scolastico italiano, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha parlato del problema bullismo genitoria

Maturità 2020: l’informativa al senato della ministra Azzolina
Maturità 2019: problemi in vista! La petizione contro la prova mista matematica – fisica
Le novità dell’anno scolastico 2017/2018: il riassunto del Ministro Fedeli

All’inaugurazione ufficiale dell’anno scolastico italiano, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha parlato del problema bullismo genitoriale. I casi negli ultimi anni sono molteplici.

Ne è arrivato a parlare, come una vera denuncia, persino il presidente Mattarella. Allora possiamo cominciare a fare il punto sulla gravità del fenomeno bullismo genitoriale. È una piaga che si è infiltrata nella scuola italiana, e per la prima volta anziché colpire gli studenti, vede presi di mira gli insegnanti.

“Non possiamo ignorare che qualcosa si è inceppato” ha sottolineato il Capo dello Stato all’inaugurazione dell’anno scolastico davanti a mille studenti a Porto Ferraio, isola d’Elba. E ancora “Qualche tessuto è stato lacerato nella società. Alcuni gravi episodi di violenza rappresentano un segnale d’allarme che non va sottovalutato. Il genitore-bullo non è meno distruttivo dello studente-bullo, il cui rifiuto cresce sempre di più nell’animo degli studenti, a scuola e nel web”.

Aggressioni contro docenti, addirittura presidi, in costante aumento. Un pericolo serio dove gli episodi nel corso di quest’anno ve li abbiamo raccontati più volte.
Con l’inizio del nuovo anno, quindi, il monito della più alta carica dello Stato è un messaggio da prendere seriamente in considerazione.

L’anno è appena iniziato, ma se pensiamo che l’ultimo caso si è verificato a Roma appena pochi mesi fa, a metà giugno, si capisce come i rischi siano concreti anche nell’immediato.

#FacceCaso

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0