Tempo di lettura: 3 Minuti

Prof beccata con la marijuana: ma i grandi ogni tanto se la fanno qualche domanda?

Prof beccata con la marijuana: ma i grandi ogni tanto se la fanno qualche domanda?

Poi ci stupiamo se gli studenti si prendono certe libertà nel contesto scolastico. I “grandi” che tanto ci giudicano dovrebbero darci il buon esempio

Sondaggi animati, la novità di Facebook
Istituto tecnico : la chiave per entrare presto nel mondo del lavoro
Google apre alla condivisione family

Poi ci stupiamo se gli studenti si prendono certe libertà nel contesto scolastico. I “grandi” che tanto ci giudicano dovrebbero darci il buon esempio o come minimo avere più credibilità davanti ai nostri occhi. #FacceCaso.

Dicono sempre che noi giovani quì, noi giovani lì.. sbagliamo sempre noi, è sempre colpa nostra, siamo svogliati, maleducati, nullafacenti, a scuola ci comportiamo male, non portiamo rispetto ai genitori. Ma i grandi ogni tanto se la fanno qualche domanda? Ieri per esempio è successa una cosa che dovrebbe farci riflettere.

In un istituto superiore di Venezia, nell’ambito dell’operazione “Scuole Sicure”, i carabinieri hanno fatto irruzione in una classe, peccato che il cane cinofilo abbia puntato la professoressa.

La docente aveva con sé 0,7 grammi di sostanza. Ovviamente la prof è stata segnalata alla Prefettura e il dirigente scolastico dovrà valutare i provvedimenti da prendere nei suoi confronti, che si tratti di allentamento temporaneo o sospensione per un periodo di tempo.

Poi ci stupiamo se gli studenti si prendono certe libertà nel contesto scolastico. I “grandi” che tanto ci giudicano dovrebbero darci il buon esempio o come minimo avere più credibilità davanti ai nostri occhi.

Ciò non giustifica che grazie alla stessa operazione, sono stati segnalati anche degli alunni per uso di stupefacenti. Due studenti sono stati sorpresi con una piccola quantità di droga e uno di loro è stato denunciato per spaccio.

I carabinieri hanno controllato le case dei due ragazzi e uno di loro è stato trovato in possesso di 43 grammi di marijuana suddivisa in dosi. La denuncia per detenzione ai fini di spaccio è scattata subito dopo. L’altro studente è stato “solo” segnalato alla Prefettura come assuntore di droga.

#FacceCaso. 

Di Francesca Romana Veriani 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0