Tempo di lettura: 3 Minuti

Tirocinio super-easy? Ecco qualche consiglio per trovarlo…

Tirocinio super-easy? Ecco qualche consiglio per trovarlo…

Trovare un tirocinio senza stress? Oggi vi proponiamo qualche consiglio che potrebbe tornarvi utile per arricchire il CV e fare esperienze di valore!

La Camera ordina un’indagine antisismica per le scuole a rischio terremoto
Tatuaggio vivente stampato in 3D
Cani e gatti? Uno su due dorme col padrone

Trovare un tirocinio senza stress? Oggi vi proponiamo qualche consiglio che potrebbe tornarvi utile per arricchire il CV e fare esperienze di valore!

Hai appena iniziato l’università e il tuo curriculum è più bianco di un lenzuolo?! Non temere, dopo qualche mese di studio potrai già iniziare ad arricchire la tua biografia personale con alcune esperienze lavorative. Ma come si trova un tirocinio senza stress? Ecco tre consigli che possiamo offrirvi…

Uno dei migliori modi per trovare un tirocinio (solitamente non retribuiti) è quello di mettersi in contatto con il career service della propria università. La maggior parte degli atenei infatti stipula delle convenzioni con enti, associazioni e piccole-medie aziende e le selezioni per questi “posti di lavoro” avvengono in un circuito chiuso e in un certo senso preferenziale. Se state cercando un’esperienza il più possibile coerente col vostro percorso di studi, quale via migliore di rivolgersi direttamente all’istituzione in cui studiate?

La chiave del successo è sui…social! Non vi stiamo invitando a tentare la fama diventando influencer di successo (ma è comunque un lavoro, quindi perché no!!). Vi stiamo solo aprendo gli occhi su quanto i social possano essere utili per cercare un internship: se non avete ancora un profilo Linkedin super professionale è il momento di andare a crearlo. Dopo aver inserito alcuni filtri vedrete subito un po’ di posizioni aperte a cui ambire, ce n’è davvero per ogni.

Le nonne spesso dicono “chi non risica non rosica”, ed è proprio vero! Non abbiate paura di proporvi alle aziende o a dei brand con cui volete collaborare – anche a titolo gratuito – tramite autocandidatura. Scrivete una mail in cui parlate un po’ di voi, descrivendovi dal punto di vista personale e lavorativo e indicando quali sono le ragioni dietro la candidatura. Questa tecnica funziona secondo la legge dei grandi numeri: più tentativi fate, più probabilità ci sono che veniate presi in considerazione.

Questi sono alcune vie che potete tentare per arricchire il vostro CV e non farvi trovare impreparati dal mondo del lavoro. Però ricordate, ne abbiamo parlato qualche settimana fa, anche come impostate il curriculum conta…

#FacceCaso

Di Martina Borrello

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0