Tempo di lettura: 1 Minuti

Raggiunge lo scopo della sua vita a 18 anni: la storia di Cliffannie Forrester

Esporre la propria opera d’arte al Metropolitan Museum di New York a soli 18 anni? Non è uno scherzo ma l’incredibile storia di una baby-prodigio. Cli

Storia dell’Arte al liceo, ancora se ne discute
La Musica Attuale, il quarto appuntamento con Scarda
Salvini contro la Cattolica: “Ci hanno censurato”

Esporre la propria opera d’arte al Metropolitan Museum di New York a soli 18 anni? Non è uno scherzo ma l’incredibile storia di una baby-prodigio.

Cliffannie Forrester ha 18 anni ed ama dipingere. Conduce una vita normale, come quella dei suoi coetanei, se non fosse per il fatto che

ha appena avuto il grande onore di esporre una sua opera d’arte al Metropolitan Museum di New York.

L’opera in questione si intitola “Uganda”, un dipinto ad olio arrivato primo nella gara artistica P.S. Art 2016: Celebrating the Creative Spririt of NYC Kids.

“Chi ha già raggiunto lo scopo della sua vita a 18 anni? Io.” Scrive la giovane su Twitter. Il quadro verrà esposto al Met fino al 23 ottobre e sarà riprodotto in un tabellone di Times Square dal 22 al 26 giugno.

Da grande Cliffannie vuole fare l’artista e magari prendersi una laurea in Belle Arti al Fashion Institute of Technology: “Il mio prossimo scopo è produrre un nuovo quadro per un museo. Non voglio abbandonare il mio lavoro d’artista”.

1466452790-cliffanie-forrester-uganda
Il soggetto del quadro è stato scelto dopo aver sfogliato immagini di una missione in Uganda con la sua parrocchia: “Quando ho visto la foto mi è venuta l’ispirazione di trasformarla in quadro”.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 1