Tempo di lettura: 3 Minuti

Lazio: è tutto pronto per la riapertura delle scuole (o quasi..)

Ancora 4000 supplenti e mancano poche ore all’inizio dell’anno scolastico, questa si che è una Buona Scuola! #FacceCaso. Da lunedì prenderà il via il

Alternanza scuola-lavoro: migliaia di studenti in piazza contro lo sfruttamento
L’Anvur promuove Uninettuno
Ritorno a scuola: le migliori app che aiutano lo studente

Ancora 4000 supplenti e mancano poche ore all’inizio dell’anno scolastico, questa si che è una Buona Scuola! #FacceCaso.

Da lunedì prenderà il via il nuovo anno scolastico e i numeri ancora non fanno ben sperare. Nel Lazio ci saranno settecentomila studenti, cinquantanovesima insegnanti e ancora quasi quattromila supplenti. 



L’unica cosa positiva in questo caos delle assunzioni, è che stando a quanto dice il direttore dell’ufficio scolastico regionale Gildo De Angelis, “Tutte le cattedre della scuola primaria sono coperte, non c’è neanche un posto libero”. 



Quasi tutti coperti anche i posti della scuola dell’infanzia, il problema invece persiste alle medie e alle superiori, con la bellezza di 1500 cattedre ancora senza professori.



Nel Lazio a mancare, sono soprattutto i docenti di matematica (350 in tutte le 840 scuole della regione) e quelli di lingue, in particolare spagnolo, francese e tedesco.

Si ricorrerà ai supplenti anche per i docenti di sostegno “Ma – continua De Angelis – questa è una carenza cronica che ci portiamo avanti tutti gli anni, per coprire i posti vacanti servirebbero più assunzioni, che per ora non sono previste”. 



La scuola ripartirà anche nelle zone colpite dal terremoto: “E’ la cosa che ci preoccupa di più”, confessa il direttore. Le strutture prefabbricate sono quasi pronte e gli studenti, dall’asilo al liceo, potranno frequentare regolarmente le lezioni. #FacceCaso.



Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0