Tempo di lettura: 2 Minuti

Il nuovo ministro dell’Istruzione è Valeria Fedeli

Il posto di Stefania Giannini verrà occupato da Valeria Fedeli, ex vicepresidente del Senato. #FacceCaso. Valeria Fedeli, 67 anni, neo ministro dell’I

Noi, Giovani pagati meno rispetto ai nostri coetanei nel mondo: il problema dell’Italia
Talent Show: possono migliorare la nostra vita?
La scuola insegna a scrivere? Ecco la nuova prova di italiano per la terza media

Il posto di Stefania Giannini verrà occupato da Valeria Fedeli, ex vicepresidente del Senato. #FacceCaso.

Valeria Fedeli, 67 anni, neo ministro dell’Istruzione Università e Ricerca, ex vicepresidente del Senato, iscritta e militante della Cgil. Considerata la “paladina delle pari opportunità” si è da sempre battuta per la difesa dei diritti, della libertà e dell’autonomia delle donne, lottando per il superamento delle disuguaglianze di genere.

Di scuola ne sa poco, ma è bastato il suo nome per aggraziarsi i sindacati: “Sicuramente sul piano delle relazioni cambierà qualcosa. Non ci sarà più l’ostilità preconcetta che c’era fino ad oggi”, ha commentato un ex dirigente ai vertici della Cgil. Chi ha lavorato con lei la definisce “scaltra”. 
“Siamo certi che la sua intelligenza e la sua sensibilità possano contribuire, dopo una lunga stagione di disagio e tensione, a ristabilire un clima di serenità nel mondo della scuola che attende anche, attraverso il rinnovo del contratto di vedere più giustamente riconosciuto il valore del lavoro di tutto il personale che vi opera” ha dichiarato la segretaria della Cisl Lena Gissi.



La sua missione, da ora in poi, sarà quella di dare completa attuazione alla Buona Scuola che porta con sé una scia di malcontento e molti capitoli aperti. La preoccupazione degli insegnati resta, dopotutto come si fa a fidarsi di un ministro che non si è mai occupato di pagelle e voti? #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0