L’Europa è piena di università low cost

Una scelta da prendere in considerazione in vista dell’anno accademico 2017-2018, no? #FacceCaso. Il rapporto sui costi degli atenei italiani di Feder

Laurea: perché (davvero) ne serve una
Legge Gelmini, la Corte Europea potrebbe metterla in discussione
Preferiamo Whatsapp al resto delle app : #FacceCaso

Una scelta da prendere in considerazione in vista dell’anno accademico 2017-2018, no? #FacceCaso.

Il rapporto sui costi degli atenei italiani di Federconsumatori ha individuato un totale di 5 fasce medie di tasse universitarie che vanno da un minimo di 477,88 ad un massimo di 2.265,32 euro, con una media complessiva di 1.046.

Lo sapevi che in altri paesi europei invece, ci si laurea quasi gratis? Il caso emblematico è quello della Germania che pullula di atei a costo zero: Humboldt University Berlin, Free University Berlin, Berlin Technical of Munich, University of Hamburg. In Belgio ci si laurea con meno di 850 euro per non parlare della Francia dove alcune offerte di studio sono praticamente gratuite e l’Austria, dove si chiedono solo 360 euro l’anno. Insomma è l’Europa ad essere l’università “low cost”, una scelta da prendere in considerazione in vista dell’anno accademico 2017-2018, no? #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0