Tempo di lettura: 3 Minuti

Sciopero università di Milano: con 400 docenti rischio prossimi esami

Sciopero università di Milano: con 400 docenti rischio prossimi esami

Adesioni dai vari atenei di Milano. Docenti da Politecnico, Statale e Bicocca pronti per la mobilitazione nazionale. Senza rinnovo di contratto stop a

Alternanza scuola-lavoro: gli studenti di Bisceglia fanno pratica da Adn Call Center

News sui tumori e app anti-social, è il TG USA ladies and gentlemen
City Risks, l’app antifurto

Adesioni dai vari atenei di Milano. Docenti da Politecnico, Statale e Bicocca pronti per la mobilitazione nazionale. Senza rinnovo di contratto stop agli appelli fino a ottobre.

Per adesso i numeri sono provvisori, ma gli studenti universitari di Milano non devono stare tranquilli. Le adesioni dal capoluogo meneghino allo sciopero nazionale dei docenti avrebbero raccolto un numero importante. Ormai siamo sui 400, maggior parte dal Politecnico, ma anche gli altri non scherzano.
La protesta proclamata in tutta Italia rischia di ferma molti appelli autunnali, con esami in dubbio fino a ottobre.

La protesta è legata al mancato rinnovo del contratto, scatti di anzianità e stipendi, lanciata a luglio da Torino. La lettera aperta ha mobilitato finora 5400 professori in tutto il paese.
Ordinari, associati e ricercatori hanno aderito, soprattutto nelle pubbliche. Come detto a Milano un numero molto elevato: 382 firme, 180 solo nel primo ateneo, ma numeri in aumento.

Questo comporterà “l’astensione dallo svolgimento degli esami di profitto nelle università italiane durante la prossima sessione autunnale dell’anno accademico 2016/2017, precisamente nel periodo compreso tra il 28 agosto e il 31 ottobre 2017″. Così viene riportato proprio dalla lettera.
A pagarne le conseguenze, manco a dirlo, saranno gli studenti italiani.

#FacceCaso

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0