Tempo di lettura: 1 Minuti

Tripadvisor in campo contro le molestie

Tripadvisor in campo contro le molestie

Il sito Tripadvisor avvia la funzione per segnalare gli hotel in cui sono avvenuti stupri e molestie. Un tema così caldo in questo periodo che si punt

Internet sul satellite con Space X: si parte nel 2019
Curriculum impeccabile: è meglio laurearsi in tempo o fare esperienza?
Abercrombie: compi 25 anni? Sei licenziato!

Il sito Tripadvisor avvia la funzione per segnalare gli hotel in cui sono avvenuti stupri e molestie. Un tema così caldo in questo periodo che si punta così a prevenire.

Tripadvisor vuole venire incontro ai suoi utenti, e per fare ciò è pronta a segnalare i luoghi del “delitto”, di stupri e violenze.
Si tratta di una banda rossa che avvisa gli utenti se in una determinata struttura si siano verificati casi di violenze sessuali, oppure forme di discriminazioni.
Questo avviene a seguito della rimozione di un post-denuncia di una turista, che aveva suscitato molto scalpore.

Sulla piattaforma ci sono del resto più di 570 milioni di recensioni e opinioni per circa 7,3 milioni di alloggi in tutto il mondo, la banca dati più ampia di sempre. Però spesso si omette ciò che in albergo, B&B o altro può avvenire, anche se spiacevole.
Così molestie, stupro o anche violenze sessuali etichetteranno il luogo del misfatto, che non deve per forza danneggiare la struttura, ma comunque offrire una maggiore informazione al cliente.

L’avviso con cui si presenta la funzione è il seguente: “Messaggio da TripAdvisor: TripAdvisor è venuto a conoscenza di recenti eventi o notizie diffuse dai media riguardanti questa struttura che potrebbero non essere riportate nelle recensioni di questo profilo. Pertanto, ti consigliamo di cercare ulteriori informazioni su questa struttura se stai organizzando un viaggio”.
I segnali non rimarranno in eterno, ma come continua il comunicato per un periodo limitato. “Questi bollini rimarranno sul sito per tre mesi, ma se il problema persiste, potranno durare più a lungo. Ovviamente non sono pensati per essere punitivi nei confronti delle strutture ma informativi”.

Si tratta di un passaggio significativo nelle funzioni della piattaforma, che pensa sia agli tenti che ai tramiti per cui lavora, ossia gli albergatori.

#FacceCaso

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0