Tempo di lettura: 1 Minuti

Per l’Agi il 2017 verrà ricordato per i giovani quali migliori italiani

Per l’Agi il 2017 verrà ricordato per i giovani quali migliori italiani

Non solo eventi importanti o persone famose. Secondo l'Agi questo 2017 verrà ricordato per i tanti giovani italiani che mantengono "accesa la lucina d

I migliori social network del 2017 aspettando il 2018
Numero chiuso e UniMilano: com’è andata a finire?
Si sblocca finalmente la situazione in Sicilia per i tirocini promessi dal Bando Corsello

Non solo eventi importanti o persone famose. Secondo l’Agi questo 2017 verrà ricordato per i tanti giovani italiani che mantengono “accesa la lucina del futuro“.

Mentre dilagano sui social foto e liste dei migliori momenti del 2017 (non mancano nemmeno i buoni propositi), seguendo la stessa tendenza l’Agi, tra le agenzie stampa di maggior rilievo in Italia, ha dedicato un articolo agli italiani del 2017.

Volete sapere chi sono?

Secondo l’autore dell’articolo, Riccardo Luna, nonché direttore di Agi, gli italiani (invece che i momenti) migliori e ai quali dire grazie sono i giovani.

Chi è l’italiano dell’anno? – scrive l’autore -. Quello, o quella, cui dire grazie perché ha fatto la cosa più difficile che c’è in questi tempi agitati: mantenere accesa la lucina del futuro, l’idea che un mondo migliore non solo è possibile, ma realistica addirittura e ciò per una semplice, banalissima, inoppugnabile ragione.“.

Secondo l’Agi, da sempre molto attenta a dedicare spazio ai giovani e alle loro storie, gli italiani dell’anno sono tutti quei giovani, le cui storie sono state spesso pubblicate, che non si sono arresi ma che hanno trovato successo, in Italia o all’estero.

Ci sono venuti in mente i giovani italiani che non si arrendono – continua Riccardo Luna -. Quelli di cui tutti parlano nei comizi, ma poi nessuno considera davvero. Quelli che sono indicati dalla politica come un problema da risolvere quando invece sarebbero la soluzione, perché i problemi semmai li abbiamo creati noi adulti; e perché nella storia dell’umanità sono sempre stati i giovani a trovare un modo nuovo di affrontare le cose. Il futuro è roba loro“.

Cosa possiamo dire noi di FacceCaso se non che siamo perfettamente d’accordo con l’Agenzia Giornalistica Italia.
Ai giovani, che sono i migliori italiani, un augurio speciale: che quest’anno sia ancora meglio di quello appena passato, a partire dalla crescita occupazionale!

#FacceCaso

Di Lorenzo Maria Lucarelli

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0