Tempo di lettura: 1 Minuti

Guardaroba estivo? Occhio a come ti vesti per andare a scuola

Guardaroba estivo? Occhio a come ti vesti per andare a scuola

La buona educazione dovrebbe insegnare agli adolescenti sia come comportarsi a scuola, sia come vestirsi in luoghi pubblici.  #FacceCaso. Il caldo è

Grosseto: si va a scuola per tre ore, mancano i docenti
Mobilità docenti? Zitti tutti, forse a Marzo la svolta
L’ Umbria paga ricercatori

La buona educazione dovrebbe insegnare agli adolescenti sia come comportarsi a scuola, sia come vestirsi in luoghi pubblici.  #FacceCaso.

Il caldo è ormai alle porte (si spera) e con lui arriverà il momento di sfoggiare il guardaroba estivo.

Quando andavo a scuola avevo la divisa e sinceramente non mi sono mai posta il problema di cosa indossare di primo mattino. Chi però non ha questa “fortuna” si troverà a combattere con un vasto assortimento di vestiti, spesso e volentieri dimenticando il bon ton.

Ragazzi, vi ricordo che state andando a scuola e anche se fa caldo, non è il caso di vestirsi come per andare in spiaggia. 

Si vedono studenti che vanno a scuola in canotta e in bermuda (ed anche con infradito) e ragazze con vestiti leggeri con spalle completamente scoperte, gonne molto corte e scarpe col tacco. 

Non per fare la moralista.. ma questo tipo di abbigliamento non è consono all’ambiente scolastico tanto che alcuni dirigenti scolastici (ma dovrebbero farlo tutti) hanno emanato delle circolari per invitare gli studenti a recarsi a scuola con un abbigliamento adatto al luogo e all’ambiente. 

Il ruolo dei genitori in questo caso è fondamentale! Richiamate i vostri figli anche sull’abbigliamento da indossare per la scuola, spesso hanno bisogno di un consiglio. 

In questo periodo della vita, la scuola è il vostro lavoro. Vi rechereste in ufficio in infradito? Non penso proprio.. 

La buona educazione dovrebbe insegnare agli adolescenti sia come comportarsi a scuola, sia come vestirsi in luoghi pubblici. 

Si tratta di forme di rispetto e di decoro verso i docenti, verso i propri compagni di classe e soprattutto verso se stessi. 

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0