Tempo di lettura: 2 Minuti

“Vero o Falso”, Quality News e la crociata anti-fake news

“Vero o Falso”, Quality News e la crociata anti-fake news

Oggi parliamo del convegno anti-fake news organizzato dall'Associazione Quality News Italia e tenutosi a Roma lo scorso 23 gennaio. Quella delle fake

Discriminazione negli atenei: arriva il documento per contrastarla
Alternanza e disabilità: le soluzioni migliori
Regeni e Solesin due esempi di tenacia e volontà: il ricordo dell’Università di Firenze

Oggi parliamo del convegno anti-fake news organizzato dall’Associazione Quality News Italia e tenutosi a Roma lo scorso 23 gennaio.

Quella delle fake news è senza dubbio una delle piaghe sociali più diffuse del nostro tempo. Con lo sviluppo dei media digitali e l’enorme flusso di informazioni che esso comporta, infatti, tenere sotto controllo questo fenomeno sta diventando sempre più complicato. E se invece parlassimo delle “quality news”…?

Per fortuna, però, ci sono realtà che hanno a cuore la correttezza e l’attendibilità delle notizie. Una di queste è sicuramente Quality News Italia, un’associazione apartitica e indipendente che ha fatto della lotta alle fake news la sua ragione di vita, nonché il tema principale di diversi suoi convegni.


Tra questi appuntamenti ce n’è uno che si è tenuto recentemente a Roma, nell’aula del Parlamentino del CNEL: “Vero o Falso? Promuovere i luoghi affidabili del web, combattere le fake news. Fare rete per bonificare la rete”. Patrocinato dal Senato e dalla CONFASSOCIAZIONI, questo seminario ha catturato l’attenzione di Fabio Riccioli, che ce lo ha raccontato attraverso queste splendide foto.

Tra coloro che sono intervenuti durante l’incontro c’erano anche personalità illustri del mondo della scuola e dell’università come Giulio Notturni, consulente della comunicazione del MIUR, e Giorgio De Michelis, insegnante della Bicocca di Milano e vicepresidente della fondazione IRSO.

Quest’ultimo ha fatto notare come la rivoluzione digitale stia favorendo la democratizzazione delle informazioni e il semi-monopolio delle over-the-tops, che a suo avviso acquistano così la possibilità di filtrare a proprio vantaggio le varie notizie che circolano in rete.

Concetti che vale la pena sottolineare se si vuole provare a comprendere realmente un fenomeno complesso come quello delle fake news. E comprenderlo è fondamentale per arginarlo perché conoscere il proprio nemico è il modo migliore per sconfiggerlo.


(Si ringrazia il Fotoflash Team di Fabio Riccioli per le fotografie esclusive)

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0